CINA. La nuova corsa agli armamenti di Pechino 

106

Il bilancio della difesa cinese aumenterà dell’8,1 per cento nel 2018, un livello superiore all’obiettivo di crescita economica fissato al 6,5 per cento, secondo il rapporto annuale del governo sulla gestione, presentato il 5 marzo dal primo Ministro Li Keqiang, alla sessione plenaria annuale del Congresso nazionale del popolo.

La spesa 2018 per la Difesa sarà di 1,11 trilioni di yuan; è la terza volta dal 2013 che l’aumento del bilancio cinese per la Difesa è cresciuto di meno del 10 per cento, riporta Efe.

Li ha anche osservato che la dimensione del personale delle forze armate è stata ridotta di 300.000 unità negli ultimi cinque anni nell’ambito del processo di modernizzazione volto a trasformare i sistemi tecnologici e operativi dell’esercito. L’aumento della spesa per la difesa servirà come compensazione per una crescita inferiore in altri anni e sarebbe stato utilizzato soprattutto per modernizzare le attrezzature e migliorare le condizioni di vita delle truppe.

I media statali cinesi, il 6 marzo, hanno difeso con forza l’aumento della spesa per la Difesa. Le allarmate risposte all’annuncio dell’aumento hanno scatenato la reazione ufficiale: «Il bilancio della Cina per la difesa è diventato un fulmine per coloro che desiderano sostenere che esiste una minaccia da parte della Cina, per qualsiasi motivo», ha dichiarato il China Daily, in un editoriale che è stato ripubblicato sul sito web del ministero della Difesa di Pechino. 

«Ma anche se il bilancio della difesa 2018 sarà di 1,11 trilioni di yuan, la realtà è che l’aumento, anche se superiore al 7 per cento dell’anno scorso, è ancora relativamente basso rispetto a molti paesi del mondo», ha detto il giornale.

«Per quanto riguarda le accuse della crescente risolutezza della Cina nei mari della Cina orientale e meridionale, si tratta di una negazione della verità, in quanto la Cina sta semplicemente cercando di difendere se stessa e i propri diritti», conclude il giornale di partito.

Tommaso dal Passo