CINA. Cresce il numero di IPO sulle borse di Shangai e Shenzen

64

di Graziella Giangiulio CINA – Shangai 05/01/2017. Il numero di offerte pubbliche sui mercati azionari di Shanghai e Shenzhen dovrebbe aumentare rapidamente nel corrente anno e il loro valore totale crescerà del 3,7 per cento rispetto all’anno precedente. Secondo i dati PwC ripresi da China Daily, il valore delle Ipo nel 2016 è diminuito del 5,2 per cento a 150,4 miliardi di yuan; ben 103 Ipo sono state completate sulla Borsa di Shanghai con un valore di 101,9 miliardi di yuan nel 2016 e il numero di Ipo su Shenzhen era di 46 con un valore di 22,7 miliardi di yuan.

PwC afferma che vi è stato un incremento del numero di Ipo da agosto 2016, da quando cioè la Regulatory Commission China Securities ha accelerato il ritmo degli annunci.
In base ai dati nella seconda metà del 2016, si prevede che il numero di aziende per completare le Ipo su entrambi i mercati azionari avrebbe raggiunto quota 320-350 nel 2017 con offerte tra i 220 e i 250 miliardi di yuan. Il lancio dello Shenzhen-Hong Kong Stock Connect ha attratto anche investitori internazionali verso il mercato “A-share” e ha aumentato la loro conoscenza del mercato e delle imprese cinesi.

I settori che hanno dominato le Ipo sui principali assi di Shanghai e Shenzhen nel 2016 sono state le vendita al dettaglio, i beni di consumo e i servizi, l’informatica e le telecomunicazioni, nonché i settori dei servizi finanziari.

PwC riporta anche che degno di nota è il numero di banche e banche commerciali rurali pronte per le Ipo, dopo la riapertura del mercato A-share agli istituti di credito commerciale: nel 2016, Banca di Shanghai ha racimolato 10,7 miliardi di yuan dalla sua Ipo, e la Bank of Jiangsu 7,2 miliardi di yuan.