Ibdar la nuova banca del MENA

50

BAHREIN – Manama. 03/12713. è stato annunciato ieri il nome del nuovo gruppo finanziario nato dalla fusione bancaria di Capital Management House (CMH) , CAPIVEST e Elaf Bank, che sarà Ibdar Bank (Ibdar).

Il lancio del nuovo marchio segue un periodo di consolidamento e l’integrazione delle attività, delle risorse e delle operazioni delle tre banche. Il risultato è stata la creazione di un istituto ben diversificato e finanziariamente solido con 300 milioni di dollari di capitale versato, 329.000.000 di dollari di patrimonio netto, una base patrimoniale di 360 milioni di dollari. Ibdar si impegnerà nel Private Equity, Capital Markets e patrimonio immobiliare attraverso il quale mira a generare flussi di reddito diversificate e ricorrenti per la banca, i suoi azionisti e co-investitori. Geograficamente, l’attenzione della banca sarà sui paesi del Golfo, regione MENA compresa la Turchia e Sud-Est asiatico oltre a perseguire selezionare le opportunità nei mercati sviluppati, dove esistono opportunità e dove può essere sfruttato la sua esperienza e la rete dei migliori partner locali di classe.

La banca ha attualmente un importante ventaglio di opportunità. Le aree di messa a fuoco per Ibdar sono industrie strategiche di crescita all’interno dei suoi principali mercati di riferimento e quelli in cui la banca, attraverso i suoi predecessori, ha già costruito rapporto significativo di successo degli investimenti negli anni passati. Questi includono l’aviazione, marittimo, delle infrastrutture, oil & gas, ed immobiliare, tra gli altri.

Allo stesso tempo, la strategia di Ibdar prevede inoltre la razionalizzazione del portafoglio esistente in questi settori e altri. Allo stato attuale, è stato fatto ogni sforzo per rafforzare ulteriormente e aggiungere valore al core asset all’interno del portafoglio, mentre è in corso la preparazione per l’uscita strategica delle attività non-core e investimenti.