Yemen: l’ira della folla accelera il reimpasto

62

YEMEN – Sanaa. 14/06/14. Reimpasto di governo per lo Yemen. Ad agire in prima persona il presidente Abed Rabbo Mansour Hadi, l’11 Giugno. Il rimpasto comprende una serie di ministeri importanti. Fonte RT.

La scelta nasce da un crescente malcontento popolare a causa delle continue interruzioni dell’alimentazione di energia e riscaldamento e prezzi elevati. Secondo “Saba” l’agenzia di Stampa yemenita nel rimpasto sarebbe caduto anche il ministero per l’energia elettrica, finanza, petrolio e degli affari esteri, i media e le tecnologie dell’informazione. Il rimpasto arriva in un momento cruciale per le sfide del governo yemenita come il varo della riforma della rete elettrica, e ridare stabilità ad un certo numero di province in cui vi è la presenza dei militanti di al Qaeda. L’11 giugno, centinaia di persone si sono radunate vicino alla casa del presidente yemenita Abed Rabbo Mansour Hadi nella capitale Sanaa per chiedere le dimissioni del governo a causa dei blackout e di una grave carenza di carburante. I residenti arrabbiati hanno cantato le frasi che chiedevano al presidente di andarsene, accusandolo di corruzione.