Hadi è ancora in Yemen

42

YEMEN – Sanaa 25/03/2015. Una fonte del governo yemenita afferma che il presidente del paese è rimasto in Yemen, dopo le notizie della sua fuga.

Il quotidiano al-Araby al-Jadeed smentisce quanto riportato dall’agenzia di stampa francese Ap secondo la quale, il 25 marzo, un convoglio di automobili presidenziali era stata vista lasciare il palazzo che ospitava Abd Rabbo Mansour Hadi, e che ben cinque funzionari avevano confermato, separatamente, che si era trasferito in un “luogo segreto”. I media arabi avevano poi dichiarato che lui e la sua famiglia erano andati fuori dal paese su un jet privato. Una fonte del governo, tuttavia, ha detto ad al-Araby al-Jadeed che le notizie sulla sua fuga in aereo erano bugie e «parte di una guerra psicologica» combattuta dal movimento Houthi. Gli Houthi sempre il 25 marzo avevano detto, sul loro canale televisivo, di avere il controllo della base aerea di al-Annad, la più grande del paese a 35 miglia da Aden, e che i suoi miliziani sarebbero arrivati «ad Aden in poche ore». Gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno recentemente fatto rientrare le proprie truppe di stanza nella base dopo che al-Qaeda aveva preso una città vicina. Annad era stata utilizzata per le operazioni di droni in Yemen. Nel frattempo, le truppe Houthi sono entrate a al-Houta, capitale provinciale della provincia di Lahej e alle porte di Aden.

Il 25 marzo, infine, la residenza di Hadi è stata oggetto di un attacco aereo. La testata yemenita riporta le voci di testimoni oculari che raccontano di fumo che fuorisce dal compound presidenziale.