Un difensore dei diritti umani è il nuovo premier del Perù

44

Il presidente Ollanta Humala ha nominato Juan Jimenez, avocato difensore dei diritti umani, Primo ministro.

Jimenez, 47 anni, è stato viceministro della Giustizia nel 2000 e ha preso il posto dsi Oscar Valdez, ex ufficiale dell’esercito, che aveva mandato  le truppe contro i minatori che protestavano al progetto minerario Congo della Newmont Mining (valore 5 miliardi di dollari); negli scontri erano perite 5 persone. Nel rimpasto fi governo, sono entrati anche il ministero delle Finanze, affidato a nuovamente a Luis Miguel Castilla, e quello delle Miniere ed energia, al cuoio vertice è Jorge Merino, che gestisce investimenti del valore di 50 miliardi di dollari. Ex militare e uomo di sinistra, Humala ora è il paladino degli investimenti stranieri nel Paese e punta sullo sviluppo di grandi progetti minerari in una delle economie più in crescita del Sud America.