SAHARA OCCIDENTALE. Il Guatemala aprirà un consolato a Dakhla

89

Il Guatemala ha deciso di aprire un consolato a Dakhla nel Sahara Occidentale, riaffermando il proprio sostegno al piano di autonomia sotto la sovranità marocchina come unica soluzione alla controversia regionale sul Sahara marocchino.

Per il Guatemala questo Consolato servirà anche per cogliere il suo potenziale economico e la sua apertura al resto del continente africano, spiega il comunicato stampa congiunto pubblicato dopo un incontro tra il ministro degli Affari esteri del Marocco Nasser Bourita e il suo omologo del Guatemala Mario Bucaro Flores a margine dell’Assemblea Generale delle Nazione Unite.

«Per noi i concetti di sovranità, pace e integrità territoriale sono molto importanti. Sosteniamo la posizione del Marocco su questo tema e continueremo a sostenere il Marocco per sempre», ha affermato il capo della diplomazia del Guatemala in un comunicato alla stampa, al termine di questo incontro a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

«Il Guatemala ha così ribadito la sua posizione sulla disputa regionale sul Sahara marocchino, ritenendo che l’autonomia sotto la sovranità marocchina sia la soluzione a questa disputa e annuncia la decisione di aprire un consolato nella città di Dakhla per sfruttare il suo potenziale economico e la sua apertura al resto del continente africano», si legge nella dichiarazione, ripresa da MoroccoWorldNews.

Flores ha sottolineato che il suo Paese considera «molto importanti i concetti di sovranità, pace e integrità territoriale», aggiungendo: «Sosteniamo la posizione del Marocco su questa questione e continueremo a sostenerla per sempre».

Il diplomatico guatemalteco ha inoltre lodato le riforme intraprese in Marocco sotto la guida del re Mohammed VI, sottolineando che il suo Paese cerca di consolidare la cooperazione bilaterale con Rabat.

Redazione