PANDEMIA. Diversi modi di affrontare Covid19

85

Il bilancio globale delle vittime del coronavirus supera i 27mila morti, con oltre 600mila infezioni confermate. La situazione è differente in diversi paesi asiatici di cui spesso dei sente parlare poco. 

L’Iran ha registrato oltre 140 nuovi decessi da coronavirus, portando a oltre 2.520 il numero totale dei decessi attribuiti alla pandemia. Il 28 marzo il portavoce del ministero della Salute Kianoush Jahanpour ha dichiarato alla televisione di Stato iraniana che il numero totale di casi nel Paese è aumentato, nell’arco di 24 ore, di 3.076, per un totale di 35.408, riporta Rferl.

Le autorità hanno emanato un nuovo divieto di viaggio, dopo aver temuto che molti iraniani avessero ignorato i precedenti consigli di rimanere a casa e di cancellare i piani di viaggio per le vacanze del Capodanno persiano iniziate il 20 marzo. Il presidente Hassan Rohani ha promesso alle autorità di contenere la diffusione del coronavirus entro due settimane. Tuttavia, la situazione sta peggiorando rapidamente.

In Russia, la Sanità hanno annunciato la morte per coronavirus di un residente della regione di Orenburg il 28 marzo, già sofferente di tre patologie, riporta Tass. Il numero dei decessi di covid19 in Russia è stato ufficialmente quattro al 28 marzo, con 228 nuove infezioni che hanno portato il totale del Paese a 1.264.

La Sanità russa ha avvertito questa settimana che nei prossimi giorni è previsto un forte aumento del numero di casi nel paese a causa dell’espansione dei test a Mosca; più di 166mila cittadini erano sotto controllo medico per infezione da coronavirus, compreso un membro dell’amministrazione del presidente Vladimir Putin. Il governo russo ha ampliato le restrizioni volte a combattere la malattia, ordinando la chiusura di tutti i ristoranti e i caffè all’inizio del 28 marzo.

In Turkmenistan, il numero di morti tra i migranti turkmeni in Turchia che hanno bevuto alcolici contaminati è salito a 53, riporta Rferl. I migranti del Turkmenistan avevano bevuto vodka contaminata e l’avevano anche strofinata sul loro corpo nella convinzione che così facendo li avrebbero protetti da covid19. La polizia di Istanbul ha detto in precedenza di aver arrestato più di 10 persone sospettate di aver venduto l’alcol prodotto illegalmente.

In Ucraina, il 28 marzo l’Ucraina ha annunciato che il numero di infezioni da coronavirus ha raggiunto le 311 unità, con otto morti. Le nuove cifre arrivano con l’entrata in vigore delle nuove misure ordinate dal governo. Migliaia di ucraini hanno fatto la coda (vedi foto) alla frontiera polacco-ucraina la sera del 27 marzo, mentre tentavano di rientrare in Ucraina prima che entrassero in vigore le nuove restrizioni per combattere la diffusione della pandemia di coronavirus.

In precedenza, il presidente Volodymyr Zelenskiy in un indirizzo video online alla nazione ha annunciato la decisione del Paese di chiudere i viaggi transfrontalieri dopo il 27 marzo, anche per i cittadini ucraini.

In precedenza, il gabinetto aveva emanato una direttiva nazionale che limitava i passeggeri in tutti i trasporti pubblici. Tutti i mezzi di trasporto di terra come minibus, autobus, filobus e tram avrebbero potuto viaggiare solo fino a metà capacità.

Anna Lotti