RUSSIA. Test missilistici aeronavali nel Mar del Giappone

153

Mosca ha effettuato un test missilistico antinave nel Mar del Giappone, ha dichiarato il 28 marzo il ministero della Difesa russo, con due navi che hanno lanciato un attacco missilistico simulato su una finta nave da guerra nemica a circa 100 chilometri di distanza.

Il Ministero ha detto che l’obiettivo è stato colpito con successo da due missili da crociera Moskit, riporta AP.

Il Moskit, il cui indicativo NATO è SS-N-22 Sunburn, è un missile da crociera supersonico antinave con capacità di testata convenzionale e nucleare. Il missile da crociera di concezione sovietica è in grado di volare a una velocità tre volte superiore a quella del suono e ha una gittata fino a 250 chilometri.

Il ministero ha dichiarato che l’esercitazione, a cui hanno partecipato altre navi da guerra e aerei imbarcati, si è svolta nel Golfo Pietro il Grande, nel Mar del Giappone, ma non ha fornito coordinate più precise. Il golfo confina con il quartier generale della flotta russa del Pacifico a Fokino e dista circa 700 chilometri dall’isola settentrionale giapponese di Hokkaido.

Le forze armate russe hanno condotto esercitazioni regolari in tutto il Paese e le navi da guerra russe hanno continuato le manovre mentre i combattimenti in Ucraina sono entrati nel secondo anno – esercitazioni che avevano lo scopo di addestrare le truppe e mostrare la capacità militare del Paese.

Il Giappone ha reagito con calma all’esercitazione missilistica, che è stata condotta vicino a Vladivostok, piuttosto che direttamente nelle acque tra i due Paesi.

Il vice segretario di gabinetto giapponese Yoshihiko Isozaki ha dichiarato in una conferenza stampa martedì 28 marzo che Tokyo continuerà a monitorare le operazioni militari della Russia, che ha intensificato le attività nella regione.

Tokyo non intende presentare una protesta alla Russia per l’esercitazione missilistica, ha dichiarato il ministero degli Esteri giapponese, osservando che il luogo in cui si è svolta – la baia di Pietro il Grande – è considerato costa russa, sebbene si trovi di fronte alle acque tra i due Paesi.

In passato la Russia ha condotto esercitazioni missilistiche nella stessa area e ha emesso avvisi marittimi in anticipo.

I bombardieri russi Tu-95 a capacità nucleare hanno sorvolato il Mar del Giappone per diverse ore la scorsa settimana.

A settembre, il Giappone ha protestato contro le esercitazioni militari multinazionali sulle isole Curili, oggi russe – alcune delle quali rivendicate dal Giappone – e ha espresso preoccupazione per le navi da guerra russe e cinesi che conducono esercitazioni di tiro nel Mar del Giappone.

L’anno scorso, inoltre, la Russia ha testato missili lanciati da sottomarini nel Mar del Giappone.

Anna Lotti

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/