MAR CINESE MERIDIONALE. Manila ammoderna le sue basi grazie agli USA

115

Il presidente filippino Ferdinand Marcos Jr sta perseguendo l’espansione della cooperazione militare con gli Stati Uniti, entrando in rotta di collisione con la Cina nel Mar Cinese Meridionale. Un nuovo rapporto dell’Asia Maritime Transparency Initiative – Amti -del think tank del Center for Strategic and International Studies di Washington mostra in dettaglio come le Filippine stanno rapidamente ammodernando le basi militari nell’ambito del suo accordo di cooperazione per la difesa rafforzata, Edca, con il Pentagono americano.

Il rapporto Amti ha monitorato le attività di costruzione accelerate in ben nove basi Edca nell’arcipelago filippino. Il rapporto mostra anche che, nonostante la veemente opposizione dell’ex presidente filippino Rodrigo Duterte (2016-22), che era favorevole a legami più stretti con Pechino, l’ammodernamento delle infrastrutture in alcune basi militari risale al 2016.

Fondamentalmente, le basi Edca vicine al Mar Cinese Meridionale hanno subito i cambiamenti più visibili, con la base aerea Basa a Pampanga, che è vicino alla contesa Scarborough Shoal, che riceve più finanziamenti statunitensi per l’espansione rispetto a tutte le altre strutture.

Secondo il rapporto ATMI, anche la base aerea Antonio Bautista «ha ricevuto miglioramenti significativi alla sua pista e alle strutture di deposito degli aerei dal 2016».

Nella vicina isola di Balabac, anch’essa nella provincia sud-occidentale di Palawan che si protende nel Mar Cinese Meridionale, importanti progetti infrastrutturali che aprono la strada a una base aerea lunga tre chilometri sono antecedenti all’inclusione delle strutture nell’area nell’ambito di un piano Edca ampliato annunciato nel 2023.

Altrettanto preoccupanti per la Cina sono i piani in corso, sostenuti dagli Stati Uniti, per potenziare diverse strutture filippine, sia militari che civili, vicino alle coste meridionali di Taiwan.

Le Filippine stanno inoltre rafforzando la propria posizione nel gruppo di isole Spratly, con i leader legislativi del paese che hanno recentemente visitato l’isola di Thitu e promesso finanziamenti ingenti per i necessari aggiornamenti delle infrastrutture.

L’amministrazione Marcos Jr ha ripetutamente sottolineato il calcolo difensivo dietro la sua estesa cooperazione militare con gli Stati Uniti.

A quanto pare, però, le Filippine stanno rafforzando in modo attivo la loro deterrenza contro l’espansione della Cina nel Mar Cinese Meridionale a ovest, mentre si preparano anche a potenziali imprevisti nella vicina Taiwan a nord.

Il rapporto Amti sullo stato delle strutture Edca è molto preciso. Originariamente, le strutture Edca includevano la base aerea Antonio Bautista (Palawan); Base aerea di Mactan-Benito Ebuen (Cebu); Base aerea di Lumbia (Cagayan de Oro); e la base aerea di Basa (Pampanga) e Fort Magsaysay (Nueva Ecija).

All’inizio di quest’anno, Marcos Jr ha dato il via libera all’aggiunta di altre quattro basi fortemente orientate verso il Mar Cinese Meridionale, tra cui l’isola Balabac a Palawan, la base navale di Taiwan Camilo Osias (Santa Ana, Cagayan), l’aeroporto di Lal-lo a Cagayan e Camp Melchor. Dela Cruz a Gamu (Isabela).

Lo scorso novembre, Washington ha accettato di spendere 66,5 milioni di dollari per le cinque basi originali. Lo scorso aprile, prima della visita di Marcos Jr negli Stati Uniti, Washington ha accettato di stanziare un totale di 100 milioni di dollari nell’elenco ampliato delle basi Edca.

La base aerea Antonio Bautista, situata a Puerto Princesa, Palawan, che è il sito più vicino alle Isole Spratly, ha ricevuto 1,8 milioni di dollari in finanziamenti dagli Stati Uniti, con attività di costruzione in corso incentrate sul miglioramento del magazzino di munizioni, di stoccaggio del carburante e di comando e controllo. infrastruttura.

Anche la vicina base aerea di Balabac, destinataria di ingenti investimenti da parte del governo filippino, ha visto miglioramenti significativi negli ultimi anni, compreso lo sviluppo di una pista di atterraggio di 3.000 metri per scopi sia militari che civili.

Gli ammodernamenti stanno avvenendo anche nelle basi più orientate al nord. A maggio fu annunciato che quattro nuove basi Edca sarebbero state realizzate con finanziamenti americani, oltre che ad altri 14 progetti.

Luigi Medici

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/