Lituania sotto scacco

82

LITUANIA – Vilnius. 27/09/13. Il presidente della Lituania, Dalia Grybauskaite, ieri, durante i lavori della 68a dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha riferito che la Lituania sta vivendo una pressione economica, di informazione ed energetico dal vicino di casa ad est, che impedisce l’attuazione delle riforme, senza citare direttamente la Russia.

Secondo lei, i paesi baltici in 20 anni di indipendenza, di fronte a restrizioni commerciali, il divieto di produzione, manipolazione dei prezzi per l’energia, la pressione e l’umiliazione aperto nello spazio informazioni.
«Anche la Lituania, che oggi ha il turno di Presidenza del Consiglio dell’Unione europea ha adottato con successo la sua scelta, salvo le pressioni che vengono da oriente. Dobbiamo affrontare gli ostacoli della libera circolazione delle persone, i ritardi ingiustificati nel trasporto di merci, “guerra del latte” – è solo alcuni degli esempi più recenti, »- ha detto Grybauskaite sul podio dell’Assemblea generale, come riportato dal RIA Novosti .

Il presidente ha fatto notare che è difficile scegliere quando la libera scelta, invece del supporto e della consulenza per il paese riceve minacce di vedersi aumentare il prezzo del gas o addirittura si paventa il divieto di commercio. «Con questo tipo di pressione, è difficile attuare riforme che espandono i diritti dei cittadini e di offrire loro la possibilità di partecipare alla creazione dello Stato», – ha detto il Presidente della Lituania.

Secondo la parte lituana il 30 agosto presso i punti di controllo alle frontiere tra la Lituania e la regione di Kaliningrad della parte russa sono difficili i passaggi delle auto immatricolate in Lituania che vengono bloccate in entrambe le direzioni, dal 11 settembre, è iniziata la verifica dettagliata sui camion, in base alla provenienza del carico, rigidi i controlli verso quelli di provenienza lituana e che vanno a caricare merci in Lituania. Inoltre, il CPS ha denunciato i produttori lattiero-caseari lituane perché aveva trovato tracce di antibiotici.