Kpmg ritorna a Tripoli

37

LIBIA – Tripoli 27/12/2013. La Kpmg sta potenziando la sua presenza in Libia da semplice presenza attraverso un ufficio di rappresentanza a una presenza piena e operativa, in quello che viene visto dalle autorità del paese come una dimostrazione  di fiducia nella nuova Libia.

Annunciando il nuovo status, che avrà inizio il 1° gennaio, Kpmg ha sottolineato che mentre l’attenzione dei media è stata dominata da questioni politiche e di sicurezza, la stimolazione dell’attività economica è stata trascurata. Le diverse esigenze infrastrutturali dell’economia comportano, si legge in un comunicato, che il governo conceda grandi contratti a una serie di operatori internazionali. Kpmg bisogno di essere in Libia perché molti dei suoi clienti internazionali erano già presenti nel paese e hanno presentato offerte per essere coinvolti nella ricostruzione. La società ha accettato c’erano sfide future: «Si tratta di un lungo e difficile processo che, inevitabilmente, potrà subire interruzioni». Tuttavia, Kpmg ha aggiunto che «quando saranno soddisfatti contratti per le infrastrutture, le opportunità di business si diffonderanno nei relativi distretti industriali e l’effetto del moltiplicatore economico genererà nuove attività e nuove opportunità».