IRAN. Putin chiama Pezeshkian: confermata l’amicizia tra i due paesi

34
Screenshot

Il presidente russo Vladimir Putin si è congratulato con Masoud Pezeshkian per la sua elezione a presidente eletto dell’Iran con una telefonata l’8 luglio.

Secondo Isna, il presidente russo ha espresso i suoi migliori auguri per il successo di Pezeshkian nelle sue “significative responsabilità future”, nonché “per il benessere e la prosperità del popolo iraniano”.

Pezeshkian è stato eletto al ballottaggio venerdì, dopo un processo elettorale altamente orchestrato seguito alla morte del presidente Ebrahim Raisi in uno strano incidente in elicottero a maggio, riporta Iran International.

Durante la telefonata Putin ha sottolineato che le relazioni tra la Repubblica islamica e la Russia sono al massimo livello e ha espresso la speranza che queste relazioni continuino durante la presidenza di Pezeshkian.

Russia e Iran hanno rafforzato la loro alleanza negli ultimi dieci anni durante la guerra in Siria, dove entrambi hanno inviato forze per salvare il governo di Bashar al-Assad. Mosca si è anche schierata con Teheran nella disputa nucleare con l’Occidente, condannando le sanzioni e il proseguimento delle relazioni commerciali e finanziarie. L’Iran in cambio ha fornito alla Russia centinaia di droni utilizzati nella guerra in Ucraina.

La Russia, anch’essa soggetta alle sanzioni occidentali, può offrire all’Iran più tecnologia militare, ma il commercio tra i due alleati è rimasto limitato a meno di 5 miliardi di dollari all’anno. Di fatto, entrambe le economie dipendono fortemente dalle esportazioni di petrolio ed entrambe puntano sulle spedizioni energetiche verso la Cina entrambe puntano sulle spedizioni energetiche verso la Cina.

Putin ha anche sottolineato la crescente cooperazione tra Iran e Russia, in particolare nei settori dell’energia e dei trasporti; ha invitato Pezeshkian a partecipare al prossimo vertice Brics a Kazan e ha sottolineato la disponibilità della Russia a firmare un accordo globale di cooperazione tra i due paesi a margine del vertice. L’accordo è una nuova versione di un precedente accordo firmato nel 2001.

Secondo Isna, Pezeshkian ha espresso la sua gratitudine per le calorose e amichevoli congratulazioni di Putin, affermando: “Diamo grande importanza alle nostre relazioni con il paese amico e vicino della Russia, e senza dubbio rafforzeremo queste relazioni”.

Il presidente eletto iraniano ha sottolineato l’impegno del nuovo governo nel perseguire e attuare gli accordi presi durante il mandato del defunto presidente Raisi.

Pezeshkian ha anche sottolineato l’importanza della cooperazione tra i due paesi nelle organizzazioni e alleanze internazionali e regionali come l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai, i Brics e l’Eurasia; ha osservato che l’accordo globale di cooperazione tra Iran e Russia è stato finalizzato ed è pronto per essere firmato a margine del vertice Brics in Russia.

Anna Lotti

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/