GIAPPONE. Tokyo pensa a un nuovo tunnel sottomarino tra le isole

152

L’idea di un tunnel per il traffico automobilistico tra l’isola principale del Giappone, Honshu, e Hokkaido a nord, ha acquisito nuovo slancio dopo anni in cui il progetto era considerato uno spreco di tempo.

Il tunnel sottomarino di 31 km, riporta NewsonJapan, costerebbe 720 miliardi di yen, cioè 6,97 miliardi di dollari, e fungerebbe da complemento all’esistente tunnel Seikan, solo ferroviario, secondo una proposta presentata il mese scorso al ministro dei Trasporti Kazuyoshi Akaba.

L’impresa metterebbe alla prova le capacità ingegneristiche del Paese che ha prodotto il Tunnel Seikan, uno dei tunnel più lunghi e profondi del mondo. Dovrebbe affrontare gli stessi vincoli di budget e la carenza di manodopera che hanno ostacolato altri grandi progetti infrastrutturali giapponesi negli ultimi anni.

Ma i sostenitori affermano che il progetto ha senso dal punto di vista economico come mezzo per tagliare i costi di trasporto e dare impulso alla circolazione di persone e merci.

Hokkaido è l’unica delle grandi isole del Giappone che non è collegata a Honshu da un ponte. Le auto e i camion non possono attraversare il tunnel di Seikan, che è solo per il traffico ferroviario.

L’idea di un secondo tunnel sotto lo stretto di Tsugaru è emersa a metà dell’ultimo decennio. Si è evoluta in un progetto per una costruzione a due piani, con il livello superiore per i veicoli a guida automatica e il livello inferiore per i treni merci. I veicoli non equipaggiati per la guida autonoma sarebbero stati montati su autocarri a pianale ribassato.

La proposta del mese scorso del Japan Project-Industry Council stima i benefici economici di un secondo tunnel a 87,8 miliardi di yen all’anno. Le spedizioni agricole da Hokkaido, una delle più grandi regioni agricole del Giappone, aumenterebbero di 600.000 tonnellate, generando 34 miliardi di yen di valore economico. Il turismo derivante dall’aumento dei viaggi produrrebbe 53,8 miliardi di yen, secondo la proposta.

La capitale dell’Hokkaido, Sapporo, dista circa 1150 km da Tokyo, più o meno la stessa distanza tra Tokyo e la città sudoccidentale giapponese di Fukuoka. Eppure le spedizioni di camion costano il 34% in più sulla rotta verso nord, a 210.500 yen per 10 tonnellate, secondo uno studio della Hokkaido Economic Federation. La costruzione del tunnel proposto richiederebbe circa 15 anni, dai primi sondaggi al completamento.

Maddalena Ingrao