COREA DEL SUD. Seul ha i suoi SLBM. A breve le testate nucleari?

111

La Corea del Sud ha testato un missile balistico da un sottomarino, Slbm -Submarine-launched ballistic missile ovvero “missile balistico lanciato da sottomarino”, diventando il primo paese senza armi nucleari a sviluppare tale capacità.

Come riporta Yonhap, un nuovo sottomarino Dosan Ahn Chang-ho ha effettuato con successo, il 7 settembre, i test di espulsione subacquea la scorsa settimana, dopo che test simili sono stati condotti da una chiatta sommersa il mese scorso, affermano fonti militari riprese dall’agenzia sudcoreana.

Il ministero della Difesa ha detto che non può confermare i dettagli delle capacità delle singole unità militari per motivi di sicurezza.

La settimana scorsa il ministero della Difesa ha rilasciato il suo progetto di difesa per il 2022-2026, che ha chiesto di sviluppare nuovi missili «con una potenza distruttiva significativamente migliorata».

Gli Slbm, sono stati sviluppati da altri sette paesi, tra cui Stati Uniti, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia, India e Corea del Nord. Tutti questi paesi hanno anche arsenali di armi nucleari, che sono state tipicamente utilizzate per armare questo tipo di missili.

Stando a quanto ripota Yonhap, il missile sudcoreano armato convenzionalmente è stato chiamato in codice Hyunmoo 4-4 e si crede che sia una variante del missile balistico Hyunmoo-2B prodotto da Seul, con una portata di circa 500 chilometri.

La Corea del Sud ha sviluppato missili sempre più potenti progettati per colpire bunker e tunnel pesantemente fortificati in Corea del Nord, in maniera tale da diminuire la sua dipendenza militare dagli Stati Uniti, che staziona migliaia di soldati nella penisola.

Sia la Corea del Nord che quella del Sud pubblicizzano gli sviluppi militari dell’altra come ragioni per aumentare le loro capacità militari. La Corea del Nord ha svelato una serie di nuovi Slbm negli ultimi anni, e sembra che stia costruendo un sottomarino operativo progettato per trasportarli.

Lucia Giannini