COREA DEL NORD. Kim Jong Un annuncia le nuove armi nucleari e ipersoniche

128

Nel suo rapporto all’ottavo congresso del Partito tenutosi dal 5 al 7 gennaio, il leader nordcoreano Kim Jong Un ha detto che la Corea del Nord sta «conducendo una ricerca per perfezionare la fase finale della tecnologia di guida dei razzi multi-testata», secondo quanto riporta la Korea Central News Agency.

La “tecnologia di guida per razzi multi-testata” di cui ha parlato Kim sembra riferirsi alla tecnologia dei veicoli di rientro a più bersagli indipendenti, Mirv: di solito, un singolo missile balistico trasporta una singola testata; quando un missile trasporta più testate, viene chiamato veicolo di rientro multiplo, Mrv. I Mirv fanno un passo avanti: tutte le testate di un Mrv seguono la stessa traiettoria, mentre le testate di un Mirv possono essere dirette verso obiettivi diversi.

Tuttavia, poiché Kim ha detto che la ricerca è nella “fase finale”, sembra che la Corea del Nord non abbia ancora acquisito questa tecnologia.

Stando a Daily NK, il nuovo missile balistico intercontinentale presentato alla parata militare dell’Anniversario di fondazione del Parutto del Lavoratori di Corea, potrebbe portare due testate, e che la Corea del Nord prevede di aumentarle a quattro entro il 2022 miniaturizzando e raffinando le sue testate nucleari.

La stessa testata riportava che a ottobre scorso la Corea del Nord non si era ancora assicurata la tecnologia Mirv attaccando alle testate un Post Boost Vehicle, Pbv, che avrebbe permesso loro di separarsi e di colpire indipendentemente obiettivi diversi dopo il lancio. Inoltre il nuovo missile balistico lanciato da un sottomarino può trasportare quattro testate, e che la Corea del Nord stava conducendo ricerche per permettere agli Slbm di trasportare otto testate.

Dati questi fatti, sta crescendo la preoccupazione che la Corea del Nord riesca a posizionare più testate sia sugli Icbm che sugli Slbm, rappresentando quindi una significativa minaccia militare.

Secondo Kcna, Kim ha detto nel suo rapporto che il Comitato Centrale ha scelto di andare avanti con lo sviluppo di «un sottomarino a propulsione nucleare e di un’arma nucleare strategica di lancio subacqueo che sarà di grande importanza per aumentare la capacità di attacco nucleare a lungo raggio».

Kcna ha anche detto che «lo standard dell’obiettivo nella modernizzazione di un sottomarino di medie dimensioni è stato fissato correttamente ed è stato rimodellato sperimentalmente per aprire una brillante prospettiva per migliorare notevolmente le capacità operative sottomarine esistenti della nostra marina (…) la progettazione di un nuovo sottomarino a propulsione nucleare è stata studiata ed è in fase di esame finale».

Questo suggerisce che la Corea del Nord sta sviluppando un sottomarino alimentato da reattori nucleari piuttosto che da motori diesel, e che i nuovi sottomarini saranno dotati di Slbm, cioè il Pukkuksong-5. Kcna conferma, anche, di fatto che la Corea del Nord aveva recentemente creato un nuovo centro di ricerca per i missili ipersonici sotto l’Accademia delle Scienze della Difesa Nazionale; Daily NK riporta che la Corea del Nord ha scelto i missili ipersonici come prossima arma strategica dopo le armi nucleari e che investirà notevoli risorse nel loro sviluppo.

La presentazione pubblica da parte della Corea del Nord del suo sviluppo di armi avanzate e dei suoi piani futuri non è solo un messaggio alla comunità internazionale, ma mostra anche la volontà di promuovere l’unità del regime per ottenere il controllo del sentimento dell’opinione pubblica disaffezionata dalle difficoltà economiche che hanno peggiorato il già precario stile di vita.

Maddalena Ingrao