Kadyrov: le mie forze speciali sono ovunque

87

CECENIA – Grozny. 08/02/14. Kadyrov, presidente della Cecenia, ha detto dal social Istagram che: «Le mie forze speciali possono essere in ogni angolo della terra».  Le sue parole si riferivano alla guerra in Siria.

E pin particolari modo sull’eliminazione del signore della guerra Ruslan Machalikashvili, soprannominato Saifullah. Il messaggio di Kadyrov, dice: «Machalikashvili è interessato a Internet, dove ci sono le forze speciali di Kadyrov con cui si è scontrato. Ma i banditi non sapevano che le forze speciali di Kadyrov possono essere su ogni angolo della terra, pronti a esplodere sotto i piedi dei demoni, non importa dove si trovino» ha scritto Kadyrov. Il presidente della Cecenia ha detto che Machalikashvili era uno della banda dei capi wahabiti in Siria, che hanno ucciso persone innocenti, saccheggiato, profanato luoghi sacri islamici. Alla fine di novembre dello scorso anno Kadyrov ha respinto il capo dell’amministrazione repubblicana del Servizio federale della migrazione, Asu Dudurkaeva, la cui figlia andò in Siria per combattere a fianco degli islamisti. Il leader ceceno ha detto che alla luce di questo evento, il funzionario non ha il diritto morale di parlare con i subordinati circa la moralità e il patriottismo. Allo stesso tempo, molte volte Kadyrov ha negato notizie stampa occidentali che parlavano dei combattimenti in Siria di centinaia di nativi della Cecenia.