AUSTRALIA. Annunciata la visita di Li Qiang a Canberra

33

I ministri degli Esteri di Cina e Australia devono ancora raggiungere un accordo sulla rimozione delle barriere commerciali sulle merci australiane, ma hanno dichiarato che il premier Li Qiang aveva intenzione di visitare Canberra.

Wang Yi ha incontrato la sua controparte Penny Wong nella capitale australiana mentre le relazioni iniziano a sciogliersi a seguito di una serie di controversie sul commercio e sui diritti umani: “Dovremmo sfruttare il buon slancio registrato finora dalle relazioni bilaterali… per costruire insieme un partenariato strategico globale più maturo, stabile e fruttuoso”, ha affermato Wang, riporta Scmp. “Poiché le relazioni Cina-Australia sono sulla strada giusta, non dobbiamo esitare, deviare o tornare indietro… Ciò è nell’interesse comune dei due popoli”.

Wang ha visitato l’Australia l’ultima volta nel 2017 e da allora le relazioni si sono deteriorate a causa della decisione di Canberra di bandire Huawei dalla sua rete 5G e di spingere per un’indagine dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sull’origine della pandemia di Covid-19.

In risposta, nel 2020 la Cina, principale partner commerciale dell’Australia, ha imposto tariffe punitive o divieti assoluti su un’ampia gamma di prodotti australiani, tra cui orzo, vino, carne bovina e aragoste.

Ma sulla scia della vittoria elettorale del partito laburista del primo ministro Anthony Albanese, che cercava di migliorare le relazioni, lo scorso anno la Cina ha rimosso le tariffe sull’orzo australiano.

Ha anche iniziato a rivedere le tariffe sul vino australiano, e l’esito dovrebbe essere noto entro la fine del mese, ha detto Wang durante l’incontro.

Non è stata annunciata alcuna ulteriore rimozione delle barriere immediatamente dopo l’incontro, ma Wong ha detto di sperare che le tariffe sulla carne bovina e il divieto sulle importazioni di aragosta vengano presto rimossi e ha accolto con favore la rimozione delle precedenti restrizioni commerciali.

Ha anche annunciato la prevista visita di Li, dicendo che entrambi i paesi lavoreranno insieme per prepararsi alla sua visita. Ma ha affermato che la stabilizzazione delle relazioni è un “lavoro in corso” e ha notato che esistono “importanti differenze” su questioni come Taiwan, il Mar Cinese Meridionale e i diritti umani nello Xinjiang, in Tibet e a Hong Kong.

“Ovviamente questi argomenti sottolineano che abbiamo differenze importanti. Il dialogo ci consente di gestire le nostre differenze. Non li elimina”, ha detto il Ministro australiano. “Ma questo governo, nell’interesse degli australiani, cercherà sempre di gestire saggiamente queste differenze”.

Ha anche detto che avevano discusso il caso dello scrittore australiano Yang Hengjun, a cui è stata comminata una condanna a morte con sospensione della pena per spionaggio in Cina il mese scorso. Wong ha insistito sul fatto che l’Australia non “si allontanerà” da Yang e continuerà a difenderlo.

Tommaso Dal Passo

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/