VENEZUELA. Maduro vuole un legame più stretto con l’Iran

491

Il presidente del Venezuela Nicolas Maduro ha chiesto una più stretta cooperazione con l’Iran, rafforzando il partenariato nel settore dell’energia. La cooperazione tra le compagnie petrolifere e del gas iraniane e venezuelane potrebbe spianare la strada al rafforzamento dei legami bilaterali tra Teheran e Caracas, ha detto Maduro in un incontro con il primo vicepresidente iraniano, Eshaq Jahangiri, riporta Tasnim.

I due leader si sono riuniti a margine del quarto vertice del Forum dei paesi esportatori di gas, Gecf, tenutosi a Santa Cruz de la Sierra, in Bolivia. Inoltre, nel corso della riunione, il presidente venezuelano ha sottolineato le politiche “fallite” degli Stati Uniti contro l’Iran, affermando che il suo paese riconosce il ruolo della Repubblica islamica  come elemento di stabilità regionale.

Da parte sua, Jahangiri ha espresso la disponibilità dell’Iran a fornire al Venezuela esperienze in diversi settori in cui l’Iran ha fatto grandi progressi negli ultimi anni. Ha, inoltre, osservato che le sanzioni statunitensi hanno aiutato l’Iran a fare affidamento sulle proprie capacità e ad avviare la propria produzione interna per soddisfare le richieste.

Iran e Venezuela, negli ultimi anni, hanno intensificato gli sforzi per ampliare la cooperazione economica e industriale. Il blocco del Gecf  ha detto, poi, che si oppone all’uso di sanzioni unilaterali su uno qualsiasi dei sui membri, attaccando le politiche degli Stati Uniti per le sue decisioni contro la Russia, l’Iran e il Venezuela.

Il Forum dei paesi esportatori di gas, che comprende anche Libia, Guinea Equatoriale e Nigeria, ha espresso la sua “profonda preoccupazione” per le sanzioni che riguardano il settore del gas non autorizzate dalle Nazioni Unite, secondo un comunicato firmato dai 12 membri al termine del vertice in Bolivia ripreso da Times of Oman. Il Congresso degli Stati Uniti ha, infatti, imposto sanzioni economiche a un certo numero di membri del Gecf, comprese le recenti misure contro la Russia che cercano di impedire alle imprese di partecipare a progetti di gasdotti russi.

Graziella Giangiulio