Colloqui uzbeko-kirghizi per i confini

42

UZBEKISTAN – Tashkent 24/03/2014. Gruppi di lavoro governativi uzbeki e kirghizi si sono incontrati tra il 17 e il 20 marzo per la delimitazione e la demarcazione delle frontiere tra i due paesi.

Lo ha comunicato il ministero degli Esteri dell’Uzbekistan il 24 marzo. Nel corso della riunione tenutasi nella città kirghiza di Kochkor – Ata, le delegazioni hanno rivisto la bozza del documento che descrive la linea di confine uzbeko – kirghiza e dei materiali cartografici relativi. «L’incontro che si è concluso alla vigilia di Novruz si è svolto in un clima amichevole e costruttivo», secondo il ministero. Le parti stanno attualmente valutando la possibilità di firmare un accordo a breve sulle frontiere. I colloqui in tal senso sono in corso dalla fine del 2013 a causa dei recenti conflitti ripetuti frontiere comuni dei due paesi. La precedente riunione delle delegazioni uzbeko – kirghize si è svolta tra il 28 febbraio e il 2 marzo , nella città uzbeka di Fergana. Esperti stranieri ritengono che la difficoltà principale nei colloqui è la presenza di quattro enclave uzbeke in Kirghizistan e in una enclave kirghiza in Uzbekistan. Uzbekistan e Kirghizistan hanno già delineato una linea di confine lunga 1.058 km nei confini comuni la cui lunghezza totale è 1378,44 km. Circa 50 siti di confine lungo i rimanenti 300 chilometri restano ancora non delimitati.