In pochi vogliono il muro con il Messico

45

STATI UNITI D’AMERICA – Dallas 20/07/2016. L’ottanta per cento delle persone che vivono lungo il confine Stati Uniti-Messico rigetta il piano di Donald Trump di costruire un muro che separi i due paesi.

Il sondaggio su quest’argomento è stato pubblicato il 19 luglio dal canale televisivo Latino Univision, dal Dallas Morning News e dal Cronkite News; secondo il sondaggio, il 86 per cento di coloro che vivono sul lato messicano sono contro il progetto, rispetto al 72 per cento vive in città di confine degli Stati Uniti. Al contrario, il 10 per cento dei residenti nelle città messicane di Matamoros, Nuevo Laredo, Ciudad Acuña, Juarez, Nogales, San Luis e Tijuana ha detto che erano a favore di una delle proposte più controverse della campagna elettorale di Trump, una percentuale che sale al 22 per cento nelle città sul lato degli Stati Uniti. Il sondaggio, svolto anche nelle città statunitensi di Brownsville, Laredo, Del Rio, El Paso, Nogales, Yuma e San Ysidro, indica che tra quelli a favore del muro, solo il 2 per cento di coloro che vivono negli Stati Uniti crede che il Messico dovrebbe pagare per la sua costruzione, come vorrebbe Trump. Il campione degli intervistati, ascoltati tra aprile e maggio,era composto da 727 intervistati sul lato messicano e 700 su quello Usa, con un margine di errore più o meno del 3,7 per cento.

(Nella foto, l’annuale torneo internazionale di pallavvolo, Usa-Messico che utilizza la rete di divisione tra gli stati per giocare a pallavolo)