USA. Economia globale in crescita

35

di Maddalena Ingrao STATI UNITI D’AMERICA – Washington 19/01/2017. L’economia globale dovrebbe registrare un leggero aumento pari al 3,7 per cento nel 2017 e del 3,1 per cento nel 2018, dopo l’aumento del 3,6 per cento nel 2016. Si dovrebbe registrare un particolare aumento nell’economia degli Stati Uniti grazie ai tagli fiscali attesi dalla nuova amministrazione di Donald Trump, mentre in Cina l’economia crescerà del 6 per cento o più, secondo il Fondo monetario internazionale.
L’economia statunitense dovrebbe crescere del 2,3 per cento nel 2017 e del 2,5 per cento nel 2018, l’1,1 per cento in più rispetto a quanto previsto a ottobre 2016, mentre la Cina sembra mantenere il suo trend solido, con un aumento previsto del 6,5 per cento nel 2017, secondo il World Economic Outlook del Fmi. Trend negativo notevole è previsto è l’economia messicana, in cui le previsioni di crescita sono state abbassate all’1,7 per cento nel 2017 e del 2 per cento nel 2018, in entrambi i casi dello 0,6 per cento in meno rispetto a quanto calcolato a ottobre, a causa dell’”incertezza” politica causata da Donald Trump.
Prospettive di crescita per la Cina nel breve termine grazie allo stimolo della sua politica economica, mentre è prevista una flessione nelle altre grandi economie, come India, Brasile, Corea del Sud e Italia.