Più missili per Seul

23

COREA DEL SUD – Seul 07/09/2016. La Corea del Sud ha aumentato il suo bilancio della difesa per il 2017 del 4 per cento.

La decisione servirà a rinforzare le capacità di difesa missilistica dopo le crescenti minacce provenienti dalla Corea del Nord, secondo il ministero della Difesa sudcoreano. Il governo ha stanziato un totale di 40,335 trilioni di won, si tratta di circa 36,5 miliardi di dollari, per rafforzare le capacità di difesa del paese nel 2017, rispetto ai 38,799 miliardi di won fissati per il 2016, ha detto il ministero della Difesa Nazionale sudocoreano ha detto in un comunicato, ripreso da Yonhap. «Per contrastare le minacce asimmetriche del Nord provenienti dalle sue armi di distruzione di massa, il Paese ha urgente bisogno di costruire un sistema missilistico difensivo (Kmad)», riporta l’agenzia. Del bilancio totale di 12,159 trilioni di won saranno spesi per migliorare le capacità degli aerei e quelle anti-missile esistenti del paese e i restanti 28,176 trilioni di won verranno utilizzati per addestramento personale e acquisto armamenti. La Corea del Nord ha intensificato le sue minacce lanciando numerosi missili balistici, compresi quelli lanciati da un sottomarino.
Si tratta di missili, classe Rodong, con una gittata di circa 1000 km, l’ultimo è arrivato fin nelle acque nipponiche a circa 400 km all’interno della zona di difesa aerea del Giappone nel Mar Orientale.