RUSSIA. I raggi laser di Putin

291

La Russia ha annunciato una nuova potente arma laser che, a suo dire, può abbattere gli obiettivi “in frazioni di secondo”. Si tratta di un’arma laser, chiamato Peresvet dal nome di un monaco guerriero russo del XVI secolo, ed è già stato utilizzato dalle forze armate russe, secondo l’annuncio di Mosca. 

Il 5 dicembre, sugli account social media del ministero della Difesa russo è stato pubblicato un filmato che mostra il sistema d’arma in azione, riporta il britannico Daily Mail. Il sistema laser è stato portato fuori da un hangar e attivato a distanza da un soldato.  Poco si sa della potenza di questa nuova arma russa, dato che il governo russo non ha rivelato nulla delle sue capacità.

Tuttavia, sistemi d’arma simili che sono stati sviluppati in altri paesi vengono utilizzati per abbattere aerei e missili disattivando la loro elettronica da chilometri di distanza. Il vice ministro della difesa russo Yuri Borisov aveva detto all’house organ del suo Ministero Krasnaya Zvezda che la macchina può «abbattere gli obiettivi entro frazioni di secondo (…) Possiamo parlare molto di armi laser e ci sono stati fatti film molto tempo fa e sono stati scritti libri fantastici, e tutti ne sanno qualcosa (…) Ma il fatto che questi sistemi sono entrati in servizio è davvero la realtà di oggi», ha detto Borisov.

«A partire dall’anno scorso sono entrati in servizio sistemi laser che permettono di disarmare un potenziale avversario e di colpire quelle strutture che sono i bersagli», ha poi aggiunto, dicendo che un tale dispositivo potrebbe eliminare i bersagli «in frazioni di secondo».   

Il programma Peresvet è stato avvolto nel segreto, con Vladimir Putin che, in un discorso tenuto all’inizio di quest’anno, ha giocato le sue carte preannunciando sviluppi sul potenziale della tecnologia militare russa. Durante il suo discorso sullo stato della nazione del 1° marzo, il presidente russo Vladimir Putin disse che «sono stati compiuti progressi significativi» nel programma russo di armi laser e «ci sono tutti i motivi per credere che siamo un passo avanti ai nostri avversari in questo campo». Non ha poi fornito ulteriori dettagli, dicendo solo che i tempi non erano ancora maturi in quel momento: «Non voglio rivelare ulteriori dettagli. Non è ancora il momento. Ma gli esperti capiranno che con queste armi le capacità di difesa della Russia si sono moltiplicate». 

Il Krasnaya Zvezda ha riportato la notizia che i sistemi laser sono già in uso da tempo. I sistemi laser Peresvet, basati su nuovi principi fisici, sono stati testati in combattimento con le forze armate russe che hanno iniziato a riceverli nel 2017 come parte del programma di appalti pubblici». Il personale militare che gestisce tali sistemi ha ricevuto una formazione speciale presso la Mozhaysky Military Space Academy. 

Anna Lotti