PERÙ. Lima e città del Messico contro la separazione delle famiglie migranti

26

Messico e Perù hanno criticato la proposta all’esame l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di separare le madri che attraversano illegalmente il confine con gli Stati Uniti dai figli.

Il presidente peruviano Pedro Pablo Kuczynski ha detto nei giorni scorsi che una simile proposta è «qualcosa che non dovrebbe mai accadere nel XXI secolo».

Kuczynski ha anche detto di essersi opposto alla costruzione del muro con il Messico nel corso di un incontro alla Casa Bianca il mese scorso con Trump.

«Io non voglio suscitare polemiche, ma, per me, separare le famiglie è qualcosa che non dovrebbe accadere nel XXI secolo, così come il muro», ha detto Kuczynski.

Kuczynski, ex cittadino degli Stati Uniti e ardente difensore delle economie aperte, si era già espresso contro il muro paragonandolo al muro di Berlino, in Germania.

Lo Us Department of Homeland Security sta considerando la separazione di donne e bambini che illegalmente entrino insieme nel paese, riporta Press Tv. Scoraggiare la migrazione delle madri verso gli Stati Uniti è stato uno degli obiettivi principali che le autorità sperano di ottenere con questa misura, ha detto l’Homeland Security.
Il nuovo piano dovrebbe anche consentire al governo di mantenere i genitori in stato di detenzione durante il procedimento per l’espulsone o per la concessione dell’asilo.

Il ministro degli Esteri messicano Luis Videgaray ha anche espresso la forte preoccupazione del suo paese in merito alla recente proposta durante il suo viaggio a Washington e ha detto che ha trasmesso la sua visione direttamente ai funzionari dell’amministrazione Trump.

Videgaray, parlando con i giornalisti presso l’Ambasciata del Messico a Washington il 9 marzo, ha detto che la separazione dei bambini al momento dell’arrivo rappresenta un attacco all’«integrità della famiglia».

Videgaray ha poi detto che il suo paese non può «accettare decisioni unilaterali imposte da un governo su un altro».

Maddalena Ingrao