La grandezza dei lager di Pyongyang

203

COREA DEL SUD – Seul 08/10/2014. La superficie totale dei campi di concentramento nordcoreano è il doppio di quella di Seul.

La denuncia è stata fatta da un parlamentare sudcoreano l’8 ottobre. L’Istituto coreano per l’unificazione nazionale di Seoul aveva pubblicato uno studio a giugno dicendo che la Corea del Nord dovrebbe detenere tra gli 80mila e 120mila prigionieri in cinque campi di concentramento situati in tutto il paese. «Sulla base di materiale proveniente da istituti di ricerca in patria e all’estero e l’analisi di immagini satellitari, l’area totale dei cinque campi di prigionia della Corea del Nord è risultata essere di 1247,9 chilometri quadrati» riportava la sudcoreana Yonhap News Agency riportando la denuncia di Yoon Sang-hyun, membro del partito Saenuri «Equivale a due volte l’area di Seoul, che è 605,2 chilometri quadrati». Il parlamentare ha aggiunto che un campo di prigionia situato a Yodok nella parte orientale della provincia nordcoreana del Sud Hamgyong ha la superficie di 551,6 kmq e occupa il 40% della superficie di Yodok. «I campi di concentramento per i prigionieri politici sono l’apice del regno del terrore, che effettua le peggiori violazioni dei diritti umani», ha aggiunto il parlamentare.