Egitto: 12 miliardi di dollari per ripartire

54

EGITTO – Il Cairo. 14/03/15. Arabia Saudita, Kuwait, Emirati Arabi Uniti ieri hanno riferito che forniranno un nuovo supporto per l’Egitto pari a 12 miliardi di dollari sotto forma di investimenti e di aiuti e depositi presso la banca centrale.

A daren notizia il Russia Today che ha citato l’annuncio del principe ereditario saudita Sultan bin Abdul-Aziz, in un discorso della sessione di apertura della conferenza, “il futuro dell’Egitto,” Sviluppo economico internazionale di Sharm el-Sheikh. Durante il summit ha annunciato un pacchetto di aiuti del Regno Unito di 4 miliardi per l’Egitto, tra cui un deposito di un miliardo di dollari presso la Banca centrale e il resto degli aiuti allo sviluppo. L’emiro del Kuwait Sheikh Sabah Al-Ahmad Al-Sabah ha anche annunciato che la Kuwait Investment investirà 4.000 milioni dollari nell’economia egiziana. Sabah ha detto nel suo discorso durante l’inaugurazione della conferenza: «Ribadisco il mio sostegno illimitato ai fratelli in Egitto e che stanno facendo grandi sforzi per stabilizzare e fornire un ambiente favorevole per la crescita della loro economia e creare promettenti opportunità di investime Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Emirati Arabi Uniti, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai per fornire ulteriore supporto per il suo paese all’Egitto di 4 miliardi dollari, come annunciato». Lo Sceicco degli EAU ha sottolineato che due miliardi di dollari saranno messi in deposito presso la banca centrale e altri due miliardi di dollari per stimolare l’economia egiziana attraverso una serie di iniziative che saranno annunciati in seguito. Lo sceicco Mohammed ha detto: «Gli Emirati Arabi Uniti e l’Egitto hanno stretto i loro legami, il totale di aiuto economico fornito dagli Emirati Arabi Uniti in Egitto negli ultimi due anni e di più di 14 miliardi dollari. Questo presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi ha aperto “il futuro dell’Egitto,”».
La Conferenza internazionale per lo sviluppo economico in Egitto, nella città di Sharm el-Sheikh, in Egitto, ha visto la partecipazione di delegazioni provenienti da 89 paesi e 23 organizzazioni regionali e internazionali. La Conferenza chiude domani e mira a promuovere la crescita dell’economia egiziana e la definizione di investitori di opportunità di investimento in Egitto. La conferenza promuove una serie di progetti di investimento nei settori dell’energia, dell’industria, dei trasporti e delle comunicazioni. Dalla Russia è arrivato il ministro dello Sviluppo Economico russo Alexei Ulyukayev.
La delegazione russa comprende rappresentanti delle aziende che hanno progetti in Egitto, in settori quali l’energia, l’edilizia e il commercio.
Gli Stati Uniti hanno inviato John Kerry che ha detto saluta gli “obiettivi ambiziosi e la visione del futuro”, del presidente al-Sisi. Kerry ha detto che hli Stati Uniti sono impegnati a sostenere la sicurezza e la stabilità dell’Egitto e stanno lavorando per fornire assistenza e garantire la sicurezza e il benessere economico del popolo egiziano. John Kerry ha aggiunto che gli obiettivi ambiziosi e la visione del futuro sviluppato dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi confermano che l’Egitto la democrazia e forte, sottolineando che questa conferenza è importante per costruire un futuro prospero per l’Egitto, puntando allo stesso tempo che questo è un esempio per la regione.
A conclusione del suo discorso tra Kerry che l’Egitto svolge un ruolo fondamentale nella regione, in particolare a sostegno degli sforzi internazionali per combattere il terrorismo, dicendo che non c’era nessuna filosofia politica o dobbiamo trovare una scusa per uccidere perpetrato da estremisti.