COREA DEL SUD. Seul teme sanzioni da Pechino per il THAAD

87

di Antonio Albanese COREA DEL SUD – Seul 11/01/2017. Almeno sette eventi militari congiunti tra Corea del Sud e Cina sono stati cancellati da quando Seoul ha deciso di schierare il Thaad.

Secondo quanto riporta il Korea Joongang Daily, «Tutte le interazioni ufficiali tra la Corea e i militari cinesi hanno subito una battuta d’arresto nella seconda metà dello scorso anno (…) Questo nonostante i due Paesi abbiano firmato un accordo nel 2011 per intensificare la cooperazione militare bilaterale, e un accordo alla fine del 2015 per stabilire una linea diretta tra i ministri della difesa», riporta il giornale, che cita fonti governative.

La decisione di dispiegare il sistema Terminal High Altitude Area Defense lo scorso luglio ha scatenato le proteste della Cina, secondo cui il sistema potrebbe essere utilizzato da gli Stati Uniti per spiarla. Sarebbero in atto delle sanzioni non ufficiali sulla Corea, compresi i tagli nei tour in Corea offerti dalle agenzie di viaggio cinesi e cancellazioni di eventi culturali sudcoreani in Cina; da luglio, almeno sette eventi militari tra i due paesi sono stati annullati. È saltata la partecipazione di Pechino il dialogo sulla Difesa cui hanno partecipato militari provenienti da 33 paesi, tra cui Stati Uniti, Russia e Giappone. Sono poi state annullate una serie di visite di studio delle rispettive accademie militari. A novembre, i rappresentanti dalla Corea sono stati esclusi dalla partecipazione al China International Aviation and Aerospace Exhibition, a Zhuhai, nel Guangdong; a dicembre, prosegue il quotidiano sudcoreano a un gruppo di allievi coreani dell’Accademia Navale è stato impedito di entrare nel porto di Qingdao, e hanno dovuto accorciare un esercitazione di navigazione.

Inoltre, una visita del ministro della Difesa Han Min-koo in Cina, nel 2016, non è mai avvenuta. Inoltre, quando la Corea del Nord ha condotto il suo quinto test missilistico nel settembre dello scorso anno, nessuna discussione militare congiunta ha avuto luogo tra Seoul e Pechino.

Il giornale esprime la preoccupazione che possano essere interrotti anche i negoziati sull’accordo di libero scambio Corea-Cina. Seoul, Pechino e Tokyo hanno aperto la trilaterale sull’accordo di libero scambio il 9 gennaio a Pechino per una settimana, e il comitato congiunto Pechino-Seoul sull’accordo di libero scambio dovrebbe tenere la sua prima riunione il 13 gennaio.