ARABIA SAUDITA. Riad pronta alla guerra contro Doha per gli S400

70

L’Arabia Saudita ha messo in guardia Doha contro l’acquisto di missili russi da parte del Qatar, minacciando un’azione militare contro il paese. 

Secondo quanto riportava Le Monde, Riad aveva scritto al presidente francese Emmanuel Macron chiedendogli di far fallire l’accordo del Qatar con la Russia per l’acquisto di un sistema missilistico di difesa aerea S-400, per il bene della stabilità regionale. Non vi è stata alcuna reazione ufficiale immediata alla relazione da parte dell’ufficio di Macron o del ministero degli Esteri francese.

L’Arabia Saudita, sostenuta da altre potenze regionali, tra cui il Bahrein e gli Emirati Arabi Uniti, ha interrotto le relazioni con il Qatar nel giugno del 2017, accusando lo Stato del Golfo di sostenere gruppi islamisti radicali e di essere troppo vicino all’Iran, riporta Middle East Eye. Successivamente hanno imposto sanzioni economiche al Qatar, che ha costantemente respinto le accuse e nel tentativo di allentare l’isolamento, il Qatar ha cercato nuovi alleati, tra cui la Russia.

Nel mese di gennaio, ha annunciato che i colloqui con Mosca sulla fornitura del sistema S-400 erano in una “fase avanzata”. Stando a Le Monde, nella lettera inviata al presidente francese, il re saudita Salman ha espresso la sua “profonda preoccupazione” per le discussioni tra Doha e Mosca e ha avvertito circa il rischio di escalation. L’Arabia Saudita «sarebbe pronta ad adottare tutte le misure necessarie per eliminare questo sistema di difesa, compresa l’azione militare», riportava il quotidiano.

Le ostilità tra le parti rimangono e a maggio scorso il Qatar ha ordinato la rimozione di qualsiasi merce proveniente dall’Arabia Saudita o dagli Emirati Arabi Uniti. Anche il ministro degli Esteri del Bahrein, Sheikh Khalid bin Ahmed al-Khalifa, ha dichiarato la scorsa settimana, in un’intervista al quotidiano saudita Asharq al-Awsat, che non c’è ancora alcun barlume di speranza per porre fine alla crisi. 

Lucia Giannini