È l’ora del gemellaggio fra Algeria e Sicilia

57

ITALIA – Mazara del Vallo 03/06/2015. «È suonata l’ora del gemellaggio fra l’Algeria e la Sicilia e l’avvio della cooperazione economica a partire dal settore agroalimentare».

Questo è quanto dichiarato dall’Ambasciatore in Italia della Repubblica Democratica Popolare di Algeria, Rachid Marif (a sinistra nella foto) in visita in Sicilia per tre giorni su invito del presidente del distretto della Pesca Giovanni Tumbiolo.
L’Algeria parteciperà, con una importante delegazione istituzionale ed imprenditoriale, alla prossima edizione (8-11 ottobre), la quarta, di Blue Sea Land, l’Expo dei Distretti del Mediterraneo, dell’Africa e Medio-Oriente. Marif ha sottolineato la necessità dell’avvio di un “gemellaggio” fra la Sicilia e l’Algeria attraverso la cooperazione nei settori dell’agricoltura, in particolare nella lavorazione e commercializzazione di olive da mensa, della pesca e dell’industria conserviera, dell’innovazione tecnologica, della formazione. Marif ha poi auspicato l’intrapresa di progetti nel campo della cultura in considerazione delle comuni radici mediterranee fra l’Algeria e la Sicilia e degli storici rapporti di amicizia fra il popolo algerino e quello italiano. Il soggiorno in Sicilia dell’ambasciatore Marif prevede incontri istituzionali e la visita alle strutture produttive e tecniche del Distretto della Pesca.