#UKRAINERUSSIAWAR. Lisichansk e Severodonetsk bloccate entro una settimana, 2000 ucraini soldati imprigionati

226

Il britannico Telegraph scrive che: «La Russia si sta avvicinando a una vittoria “tattica” a Severodonetsk mentre prende i villaggi vicini. La perdita della città è una “chiara battuta d’arresto” per gli ucraini, ma gli esperti affermano che le truppe del Cremlino potrebbero ancora affrontare lunghe battaglie per conquistare città chiave». Modo elegante pr dire ai lettori che devono prepararsi a sentirsi dire che Mosca ha preso tutta l‘area di Severodonetsk, dopo tutti i proclami di vittoria prossima fatti in precedenza.

La realtà che viene fuori da chi è “boots on the ground” è purtroppo diversa dai desiderata dei media britannici. L’ambasciatore della LPR nella Federazione Russa Miroshnik ha dichiarato che circa 2.000 soldati ucraini erano nel calderone a Hirs’ke e Zolote e «danno segnali che sono pronti ad arrendersi». A differenza di quanto affermano i britannici, il ministero degli Affari Interni della LPR ha dichiarato che: «Lisichansk e Severodonetsk saranno completamente bloccati entro un massimo di una settimana». Gli ucraini per voce di Arestovich hanno riferito che c’è solo un tentativo di accerchiamento.

È stato poi riferito che il maggiore Yuriy Nazaruk del GUR del ministero della Difesa ucraino è stato ucciso a Severodonetsk. Avrebbe fatto parte di un’operazione di atterraggio di elicotteri a Mariupol e sarebbe stato uno dei pochi sopravvissuti.

La zona industriale di Lisichansk, così come a Mariupol e Severodonetsk, viene preparata per la difesa da militanti ucraini. Le forze armate dell’Ucraina stanno consegnando munizioni e armi gli impianti industriali di Lisichansk. Si registrano combattimenti nelle zone industriali della periferia meridionale di Lysychansk, dove le unità della 24ª Brigata, dell’80ª Divisione e della 110ª Brigata della Brigata Teroborone stanno mantenendo le posizioni in una fabbrica di gelatina e in una fabbrica di articoli in gomma

Il NM della LPR ha precisato che le aree di Zolote-3 e Zolote-4 sono state prese nella mattina del 23 giugno; continuano i combattimenti per la completa occupazione di Zolote e Hirs’ke. Le Forze Russe NM e LPR stanno chiudendo l’area del calderone: oltre a Zolote-4, Zolote-3 (Stakhanov), prese anche Katerinovka, Novoivanovka e la zona della miniera di carbone a Hirs’ke

Da diverse fonti social e dalla russa Tass, si apprende che le forze armate ucraine hanno minato una diga nel villaggio di Maloryazantseve in diversi luoghi, che si trova a pochi chilometri da Lisichansk.

Le forze armate della Federazione Russa e il NM della LPR hanno preso sotto controllo la strada da Seversk a Lisichansk dopo aver raggiunto Vovchoyarivka. Le forze ucraine sono infatti tagliate fuori dai rifornimenti, non è più possibile utilizzare l’autostrada in sicurezza. È di fatto chiuso l’accerchiamento operativo delle forze ucraine.

Graziella Giangiulio

Per la versione inglese dell’articolo, cliccare qui – To read the english version, click here