Missione europea in Libia?

74

UNIONE EUROPEA – Bruxelles. 16/03/15. Ha fatto il giro dei media arabi la notiza che il Presidente del Consiglio Europeo ha paventato l’idea di una missione militare in Libai. Il Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha detto, «Non è da escludere un’operazione militare europea in Libia dopo aver ottenuto l’approvazione del Consiglio di sicurezza dell’ONU».

Tusk ha sottolineato che vi è la necessità che questo processo però sia accompagnato da un piano che ha descritto come «a lungo termine», al fine di stabilire la stabilità nel paese.
Ha spiegato il progetto in un’intervista a 5 cinque giornali europei: più semplicemente si tratta di utilizzare come sempre mezzi militari, come in qualsiasi operazione di mantenimento della pace, con il consenso del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.
Ha ricordato la partecipazione di paesi europei, quattro anni fa in un’operazione militare in Libia, con l’approvazione del Consiglio di sicurezza. Ha detto: «Sono convinto che ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento è un piano a lungo termine che va oltre il semplice intervento militare» E poi ha aggiunto: Washington anche deve condividere questa posizione.
Tusk ha riferito che visiterà i diversi paesi della regione, accompagnato dall’alto Commissario europeo per la politica estera e di sicurezza “Federica Mogherini” dopo il prossimo vertice UE il giovedì e venerdì, che dovrebbe essere dedicato alla Libia.
Il progetto europeo vorrebbe difendere alcuni siti sensibili come aeroporti, edifici governativi e monitorare eventuale cessate il fuoco o il dispiegamento di forze navali al largo delle coste della Libia. Queste proposte saranno discusse dai ministri degli Esteri dell’UE nella loro riunione mensile oggi nella capitale belga di Bruxelles.