Cresce l’allarme al confine USA – Messico

62

MESSICO – Ciudad Juárez 16/04/2015. Sulla base di quanto riportato da Judicial Watch sulla presenza dello Stato Islamico in Messico (AGC: Base ISIS al confine USA?), il Federal Bureau of Investigation (Fbi) e le le autorità di vigilanza messicane si sono incontrate nel Consolato degli Stati Uniti a Ciudad Juárez.

Una fonte di intelligence di alto livello citata da Jw, ha confermato al giornale statunitense che la riunione è stata indetta proprio per affrontare la strategia di stampa tesa a negare quanto riportato dal giornale e identificare la talpa.
Pubblicamente, Stati Uniti e Messico hanno negato che terroristi islamici stiano operando nella regione di confine del sud, ma il rapido dispiegamento del Fbi sembra indicare il contrario.
Ad agosto 2014, Jw aveva affermato che Isis, da Ciudad Juárez, stava progettando di attaccare gli Stati Uniti con autobombe o Vbied. L’intelligence Usa avevano lanciato l’allerta per un attacco terroristico imminente sul confine: agenti della Homeland Security, e altri enti da allora sono stati messi in allarme per una minaccia che gravava sul paese.