Chi erano gli Shebab diGarissa?

64

KENYA – Nairobi 16/04/2015. E se il commando islamista che ha attaccato il 2 aprile l’università keniota di Garissa, che ha fatto 148 morti, di cui 142 studenti, fosse costituito solo da keniani?

Se lo chiede il quotidiano “Daily Nation”, il più diffuso nel paese.
Finora, riporta anche Jeune Afrique, solo un membro del commando che ha guidato l’attacco a Garissa, rivendicato dagli Shebab è stato formalmente identificato: si tratta di un keniano di etnia somala, proveniente da Mandera, città nel nord-est del Kenya al confine con la Somalia, e una laurea in legge presso l’Università di Nairobi.
Ma secondo fonti d’intelligence keniote non identificato e citare dal giornale il 16 aprile, gli altri tre membri del commando uccisi durante l’attacco proverrebbero dal Kenya, originari di Mombasa, il principale porto dell’Africa orientale, con la costa a maggioranza musulmana e dalla regione di Bungoma nell’estremo ovest, vicino all’Uganda. «Le loro identità devono essere confermate dalle impronte digitali» afferma il giornale e infatti nessuna conferma ufficiale è ancora arrivata.
La polizia sta ancora indagando se un tanzaniano arrestato nel campus durante l’operazione facesse parte del gruppo di aggressori.