VENEZUELA. Partnership strategica tra Ankara e Caracas

214

Il ministro degli Esteri turco Mevlüt Çavuşoğlu ha firmato la scorsa settimana a Caracas una serie di accordi tra il suo paese e il Venezuela in settori come l’economia finanziaria, l’agricoltura e la pesca, il turismo, lo sport, la salute e la medicina, oltre che l’istruzione. I nuovi accordi sono il risultato del “duro” lavoro svolto in nove tavoli di lavoro dalle delegazioni dei due paesi nell’ambito della III Commissione Mista di Cooperazione Turchia-Venezuela, presso la sede del ministero degli Esteri venezuelano.

«Ribadiamo il nostro impegno a continuare a lavorare insieme in modo dinamico e armonioso in questa alleanza strategica di cooperazione», ha detto Tarek El Aissami, vicepresidente settoriale per l’area economica e ministro del Petrolio, ripreso da MercoPress.

La visita di Çavuşoğlu ha riaffermato «davanti alla comunità internazionale che siamo sulla strada giusta della difesa del multilateralismo e della diplomazia della pace, che ci spinge a lavorare insieme per costruire un mondo migliore, più giusto e più equo, senza egemonie o imperi», ha aggiunto El Aissami, che ha anche evidenziato l’impegno dei due paesi a «continuare a costruire insieme un’agenda di cooperazione di alto livello, fruttuosa e prospera a beneficio dei nostri popoli».

El Aissami ha anche detto che in materia di economia e finanza, la III Commissione ha fatto progressi nella negoziazione di diversi accordi per accelerare il commercio bilaterale e gli investimenti esteri verso la digitalizzazione delle transazioni finanziarie.

Inoltre è stato firmato un memorandum d’intesa in materie come l’agricoltura, la pesca, la gioventù e lo sport, oltre a un programma turistico per le stagioni 2022-2024. Per quanto riguarda l’istruzione universitaria, ci sono già 60 studenti venezuelani e altri 64 «viaggeranno nel terzo trimestre di quest’anno», in Turchia: «Oggi riaffermiamo che sia la Turchia che il Venezuela sono usciti vittoriosi da tutte queste sfide e avversità che abbiamo dovuto affrontare», ha sottolineato El Aissami. La Turchia è uno dei migliori partner di esportazione del Venezuela nonostante le sanzioni, i blocchi e la pandemia.

Çavuşoğlu ha anche sottolineato che «le decisioni prese negli ultimi due incontri hanno contribuito alle nostre relazioni nonostante la pandemia e le sanzioni (…) Abbiamo triplicato il nostro fatturato, che è stato di 300 milioni di dollari 2020-2021, e ha già superato gli 850 milioni di dollari, e sappiamo che abbiamo molta capacità e dobbiamo raggiungere 1,5 miliardi di dollari in futuro, questo è il nostro obiettivo (…) La Turchia e il popolo turco sono amici del Venezuela, qui ci sentiamo a casa e nei momenti difficili siamo stati al fianco del Venezuela e continueremo a stare al suo fianco». Il Ministro turco ha poi aggiunto: «Continuiamo a stare dalla parte del paese amico (…) Abbiamo sottolineato ancora una volta la nostra opposizione alle sanzioni contro il Venezuela nel modo più forte possibile. Continueremo a stare dalla parte del paese amico, Venezuela», riporta Trt.

Antonio Albanese