Nuovi colloqui nucleari per l’Iran

46

AUSTRIA – Vieenna. 15/5/13. L’Iran e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) hanno iniziato oggi un nuovo ciclo di negoziati.

L’ambasciatore iraniano all’Aiea Ali Asghar Soltanieh e il Vice Direttore Generale e Responsabile del Dipartimento delle garanzie dell’agenzia, Herman Nackaerts, e il consulente del direttore generale Yukiya Amano, Rafael Grossi, ha aperto i colloqui nella mattina del 15 maggio.

Le trattative in corso costituiscono il decimo ciclo dei negoziati tra l’Iran e l’Aiea sul programma nucleare di Teheran dall’inizio del 2012.

«Faremo una serie di sforzi che alla fine porteranno ad un accordo e sono fiducioso che stavolta possiamo ottenere un risultato positivo» ha detto Nackaerts prima della riunione mentre Soltanieh non ha fatto commenti prima dei colloqui.

L’Aiea sospetta che l’Iran effettui esperimenti per la produzione di materiale fissile per uso bellico presso l’impianto di Parchin.

L’Iran nega che stia cercando di sviluppare armi nucleari, sostenendo che ha il diritto di sviluppare un programma di produzione di energia nucleare civile all’interno della copertura del trattato di non proliferazione, di cui è firmataria.

Fonti diplomatiche hanno detto che Amano presenterà, in una riunione esecutiva ai primi di giugno, un rapporto secondo il quale l’agenzia ha informazioni che il programma nucleare iraniano abbia raggiunto dimensioni militari.

Le stesse fonti hanno anche detto che la strategia dell’Iran è quella di utilizzare questi colloqui per guadagnare tempo prima dell’esecutivo Aiea di giugno.