Mosca investe in Egitto

36

EGITTO – Sharm el-Sheikh. 15/03/15. Conclusa la conferenza egiziana per attrarre gli investimenti diretti in Egitto. Tra gli accordi stretti nella tre giorni, quelli con la Russia. Fonte Ria.Ru.

Le compagnie petrolifere russe hanno in programma di aumentare la loro presenza nei progetti di produzione di petrolio nel nord dell’Egitto. A dirlo il Ministro per l’Economia, Alexei Ulyukayev, dopo un incontro con il suo omologo egiziano, Mounir Fakhry Abdel Nour.
«Abbiamo preso atto dello stato dei nostri progetti di investimento. Siamo qui, e l’energia nucleare, e la modernizzazione dei idroelettrica e termica, per la produzione di risorse energetiche, in particolare il petrolio. Ora, il 20% del petrolio in Egitto, viene prodotto dalle nostre aziende. A quanto pare c’è l’opportunità di implementare lo sfruttamento delle riserve nel Nord del Paese»-ha detto Ulyukayev. Gref ha detto che in Egitto è molto attiva LUKOIL e ancora vi è “Rosneft”. I ministri hanno inoltre discusso i progetti comuni tra i due paesi nel campo dell’ingegneria, in particolare l’industria automobilistica: la produzione di autobus, veicoli commerciali leggeri e automobili. «Abbiamo parlato delle forniture di grano dalla Russia verso l’Egitto, e la fornitura di prodotti agricoli egiziani in Russia: Patate, agrumi» ha detto il ministro.