Aerei usati per Sofia

84

BULGARIA – Sofia 24/05/2015. Il ministro della Difesa bulgaro Nikolai Nenchev ha annunciato, il 21 maggio, che l’aeronautica militare bulgara ha bisogno di dare vita ad un programma di acquisto di jet occidentali e l’ammodernamento di quelli di era sovietica al fine di mantenere operativa l’aeronautica.

Secondo il quotidiano bulgaro Kapital, il ministro, davanti alla Commissione difesa del parlamento, Nenchev ha osservato che l’aviazione deve presentare propri piani per l’acquisto di caccia multiruolo, anche usati, utilizzati dei paesi Nato o dalla Svezia entro la fine di giugno. L’Aeronautica bulgara ha intenzione di rottamare i suoi Mig21 entro la fine del 2015, ma non è chiaro con che cosa saranno sostituiti. Il comandante dell’Aeronautica militare, generale Rumen Radev, ha detto che la forza aerea dovrebbe avere più MiG-29 “aggiornati” senza gravare nuovamente sul bilancio del ministero della Difesa. Ma non è ancora chiaro che cosa il paese intenda fare per aggiornare i suoi modelli entro la metà del 2016, utilizzando l’assistenza anche della Polonia, che potrebbe offrire, presumibilmente usati, motori a metà del costo. Tra i velivoli occidentali “usati” ci sono gli F-16, gli Eurofighter dell’Europa occidentale e gli svedesi Gripen.