ANTITERRORISMO. Marocco e UE lanciano iniziativa comune

148

Il Marocco e l’Unione europea hanno lanciato l’iniziativa “Educazione per la prevenzione e il contrasto dell’estremismo violento che porta al terrorismo”.

L’iniziativa è stata lanciata in collaborazione con il Centro di eccellenza per la lotta all’estremismo violento, “Hedayah”, in occasione dello svolgimento della 21a riunione del Comitato di coordinamento del Global Counterterrorism Forum (GCTF) svolti al Cairo il 4 maggio.

Il ministro degli Affari Esteri del Marocco, Nasser Bourita, ha rimarcato il ruolo importante dell’educazione come potente strumento per prevenire e contrastare il radicalismo e l’estremismo violento, e per sradicare le ideologie estremiste che prosperano negli ambienti più difficili. L’accesso all’istruzione consente alle persone di sviluppare le competenze necessarie per sfidare le narrazioni e le ideologie estremiste e promuovere la pace.

Per il Ministro marocchino questa iniziativa testimonia il partenariato privilegiato e l’impegno comune tra il Regno del Marocco e l’Unione Europea per la promozione della pace, della sicurezza e dello sviluppo.

Per Josep Borell, Alto rappresentante dell’Unione europea, questa iniziativa contribuirà a sviluppare società più tolleranti e resilienti di fronte al terrorismo e all’estremismo violento.

Nell’ambito di questa iniziativa biennale (2023-2025), saranno progettati e forniti programmi di formazione e saranno sviluppati una serie di indicatori per sostenere i governi per monitorare e valutare i programmi e le politiche per prevenire e combattere l’estremismo violento nello spazio educativo.

Alla riunione del Cairo, l’Egitto è diventato copresidente insieme all’Unione europea. Al termine del mandato del Marocco, l’Egitto e l’UE hanno espresso la loro gratitudine al Marocco per l’inestimabile lavoro svolto nell’ambito del Forum.

L’incontro ha evidenziato le priorità strategiche dei copresidenti per un GCTF più inclusivo e orientato all’azione che risponda alle mutevoli esigenze sul campo: una maggiore attenzione geografica all’Africa; raggiungere un’ampia gamma di attori, compresa la società civile; e promuovere la partecipazione delle donne attraverso la catena della giustizia penale e politiche sensibili al genere.

Redazione

Segui i nostri aggiornamenti su Spigolature geopolitiche: https://t.me/agc_NW e sul nostro blog Le Spigolature di AGCNEWS: https://spigolatureagcnews.blogspot.com/