Gul condanna le azioni contro i media turchi

9

TURCHIA – Ankara 11/09/2015. L’ex presidente turco Abdullah Gul ha detto che è stato un errore effettuare perquisizioni e sequestri nelle sedi dei media turchi.

Durante una cerimonia a Kayseri, Abdullah Gul ha detto che la pressione e gli attacchi contro i giornalisti dei media sono molto sbagliate.
Gul ha detto, riporta il quotidiano turco BirGun l’11 settembre: «Trovo molto sbagliate simili incursioni (contro la stampa, ndr). In particolare, vorrei richiamare l’attenzione su questo problema. Quali che siano i mezzi di comunicazione (…) non fanno male alla Turchia. Sono l’immagine della Turchia, l’immagine del nostro governo, (…) dei politici turchi. Chi (ha approvato, ndr) simili eccessi, deve essere consapevole del fatto che ha creato un sacco di danni».
E ha osservato che questo tipo di pressione e attacchi non devono essere autorizzati: «Certo, tutti possono avere diverse idee diverse. Ognuno può dire che la propria idea è diversa. Devi accettarlo. Ma nei paesi democratici, le proteste (avvengono, ndr) attraverso mezzi democratici. Si bisogna evitare sicuramente l’estremismo. Soprattutto, gli attacchi alla stampa e ai media compromettono l’immagine della Turchia nel mondo» ha detto l’ex presidente.