SIRIA. I talebani uzbeki combattono ad Hama

157

Continua l’opera di incitamento al combattimento e agli attacchi dei lupi solitari in Europa e in America. Continuano a uscire documenti, in cui si riprendendo le parole di Al Adnani e si chiede ai soldati europei e americani che non possono lasciare i propri paesi di compiere attentati nei loro paesi d’origine.

Piccoli gesti atti a terrorizzare la popolazione. In azione anche le unità Cyber di ISIS che continuano a hackerare i profili sui cellulari sono oltre 150 in diverse parti del mondo.

Monta l’odio contro gli americani accusati di usare il fosforo sui cittadini di Mosul, fosforo lanciato sulla città dagli aerei, foto in report.

Sta facendo il giro della rete un video che illustra come gli sciiti trattano i giovani sunniti a Mosul. Arrestati con l’accusa di aver favorito ISIS, vengono torturati e uccisi. Basta dire, per comprendere quanto il fenomeno sia devastante, e comune, che le famiglie sfollate a Saqlawiya a Amiriyat si rifiutano di tornare a casa, Fallujah, perché le aree sono controllate dalle milizie sciite accusate di aver fatto sparire 700 bambini. Bambini di cui nessuno sa più nulla.

In Siria, ISIS concentra l’attenzione sull’imminente battaglia finale a Raqqa e Tabqa. Ha fatto due comunicati diversi per asserire che ha respinto gli attacchi USA e curdi sulla diga di Tabqa, e ancora che nella battaglia soldati USA sono stati feriti.

A questo punto però non si capisce perché la coalizione non sia riuscita a prendere il punto di controllo rimasto in mano a ISIS. Un dato rilevante per un gruppo jihadista che il mondo vuol far credere sconfitto. Sono tornati gli attacchi aerei a Tabqa e Raqqa. E A’maq ha divulgato un video sugli effetti dei bombardamenti. Ormai il cielo è costantemente di colore grigio. Per effetto delle polveri da esplosivo e per la distruzioni di immobili.

La battaglia di Hama è al centro di tutta la rete social jihadista non ISIS. Vi combatterebbero anche degli Uzbeki talebani, arrivati ad Hama per dare una mano a HTS: Katibat Imam al Bukhari.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. 

È possibile acquistare il libro su Tabook.it