Mali, Gruppi jihadisti attivi nel nord

50

Dal colpo di stato del Mali nel marzo 2012, diversi gruppi di militanti hanno sfruttato il vuoto politico per stabilire basi nel nord del paese.

Tra questi tre sono di rilievo: le organizzazioni terroristiche di al Qaeda nel Maghreb islamico, Ansar Dine e il Movimento per l’Unità e la Jihad in Africa occidentale, noto comunemente come MUJAO.

Valutare lo stato di attività jihadista nel nord del Mali richiederebbe le migliori pratiche di stime dell’intelligence. La regione è remota, opaca e complicata da sempre contesa tra etnie, ed è perciò più facile per i gruppi estremisti nascondersi e portare avanti le loro attività. Inoltre, i terroristi e i funzionari dell’antiterrorismo spesso alterano la qualità e quantità dei dati, gonfiando le informazioni ciascuno con il preciso compito di servire interessi di parte. Per esempio quando i funzionari degli Stati Uniti hanno legato l’attacco al consolato degli Stati Uniti a Bengasi ai jihadisti del Nord Africa, hanno diretto l’attenzione del mondo verso i gruppi militanti nel nord del Mali.