Sottosuolo kazako “più semplice”

67

KAZKAHSTAN – Astana 25/12/2014. La Camera bassa, il Majilis. del Parlamento del Kazakistan ha approvato gli emendamenti del Senato al disegno di legge “Sulla modifiche ed integrazioni ad alcuni atti legislativi del Kazakhstan su uso del sottosuolo” nel corso della sessione plenaria del 24 dicembre.

La legge contiene le seguenti modifiche concettuali e di sistema: una procedura semplificata per la concessione di diritti per l’uso del sottosuolo utilizzando l’esempio dell’Australia, l’introduzione dell’asta come nuovo metodo per la selezione del vincitore del concorso, l’ottimizzazione delle disposizioni del modello contrattuale, la riduzione delle competenze richieste sui contratti fino al 60 per cento, l’esclusione dello studio di fattibilità dalla lista dei documenti obbligatori di progetto.
Inoltre, è prevista l’esenzione, sull’estrazione di minerali solidi, dall’obbligo di coordinare le modifiche del contratto quando si cambiano i volumi di produzione a meno del 20 per cento dei parametri di progetto, regolamentazione delle questioni dello sfruttamento minerale in caso di espansione dell’area di contratto, condizioni per l’eliminazione delle violazioni in casi di estensione dell’ambito contrattuale, le scadenze per eliminare le violazioni da parte degli utenti del sottosuolo.
L’adozione della legge contribuirà a garantire la trasparenza delle decisioni da parte delle autorità statali, evitando la possibilità di interferenza illecita, alzando barriere amministrative a tutti i livelli. Tutto questo porterà a un previsto afflusso di investimenti diretti esteri e lo sviluppo del business nel campo della esplorazione geologica e la conseguente creazione di nuovi posti di lavoro.