BP entra in Tanap

51

AZERBAIJAN – Baku. 26/05/15. BP prevede di firmare un accordo con il Trans-Anatolian Natural Gas Pipeline (TANAP) entro due mesi per diventare una delle parti del progetto multimiliardario. Fonte Reuters che ha citando Chris Schlueter, BP country manager per la Georgia.

Egli ha detto che tutti i principali documenti sono stati firmati la scorsa settimana. «Siamo molto, molto vicino … ci sono stati molti progressi nell’ultima settimana e mezza… Penso che (firmeremo l’accordo) entro i prossimi due mesi», ha detto Schlueter a margine della conferenza georgiana del petrolio, gas, energia e infrastrutture che si è tenuta a Tbilisi.
La società BP e TANAP hanno già firmato un patto parasociale, in base al quale BP diventerà uno degli azionisti di TANAP. In base all’accordo firmato in Turchia il 13 marzo scorso, BP otterrà una quota del 12 per cento nel progetto. A seguito del completamento della procedura di attuazione del diritto, gli azionisti di TANAP saranno i seguenti: State Oil Company of Azerbaijan (SOCAR) – 58 per cento, Botas – 30 per cento e BP – 12 per cento. Il progetto prevede TANAP il trasporto di gas del giacimento di Shah Deniz in Azerbaigian dal confine georgiano-turco ai confini occidentali della Turchia. La capacità iniziale di TANAP dovrebbe raggiungere 16 miliardi di metri cubi di gas all’anno. Circa sei miliardi di metri cubi di questo gas saranno consegnati alla Turchia e il resto del volume verso l’Europa. La Turchia otterrà gas nel 2018 e dopo la costruzione del Trans Adriatic Pipeline (TAP), gas sarà consegnato in Europa nei primi mesi del 2020.