Elettricità russa per Pyongyang

49

di Maddalena Ingroia  RUSSIA – Mosca 04/11/2016. La Russia continua a sviluppare un progetto per la fornitura di energia elettrica per la Corea del Nord, nonostante le sanzioni contro Pyongyang. In un’intervista uscita su Ria Novosti, il ministro per lo Sviluppo dell’Oriente Russo, Alexander Galushka, ha detto che Mosca e la comunità internazionale hanno concordato sul differimento dell’attuazione delle sanzioni contro la Corea del Nord per consentire ai diversi paesi che hanno operazioni economiche in essere nella Corea del Nord di adeguarsi alle sanzioni.

Galushka ha detto di conseguenza che Mosca continuerà la sua cooperazione economica con Pyongyang all’interno della zona grigia delle sanzioni.

Russia e Corea del Nord hanno firmato un accordo per collaborare alla fornitura di energia elettrica nel mese di dicembre 2015. In base all’accordo, i due paesi hanno cercato di rafforzare la cooperazione bilaterale sullo scambio di tecnologie connesse alla produzione e distribuzione di energia elettrica e la costruzione di infrastrutture elettriche.
Attraverso questo accordo, poi, si prevede di fornire energia elettrica alla zona economica speciale di Rason.