Deradicalizzazione in Malesia

15

MALESIA – Kuala Lumpur 02/12/2105. Ben 72 sono i cittadini malesi che hanno lasciato il paese per andare nello Stato Islamico.

Il governo malese, inoltre, ha iniziato un programma di “de-radicalizzazione” per coloro che sono rientrati, secondo quanto annunciato da Nur Jazlan Mohamed, vice ministro dell’Interno, ripreso da Anadolu. Mohamed ha detto al parlamento che dei 72 malesi, tra cui 14 donne, 15 erano morti mentre sette erano tornati in patria. «Il governo sta svolgendo un programma di “de-radicalizzazione” per i sette detenuti», ha detto il vice ministro. Mohamed ha aggiunto che il governo sta discutendo con vari organismi religiosi islamici nel paese per formulare un programma atto a spiegare i «valori islamici reali» ai detenuti e ai potenziali combattenti Daash: «Abbiamo fatto uno studio su coloro che sono stati arrestati e si vede che quanti hanno aderito, hanno un’educazione islamica minima (…) La loro rieducazione è una sfida che dobbiamo affrontare».