COREA DEL NORD. Attacco simulato di Pyongyang a Seul

112

di Luigi Medici COREA DEL NORD – Pyongyang 05/12/2016. La Corea del Nord ha effettuato una grande esercitazione di artiglieria simulando un attacco contro la Corea del Sud. Le manovre sono state tenute quando Seul e Tokyo hanno annunciato nuove sanzioni unilaterali contro Pyongyang per il suo programma nucleare e missilistico.

Kim Jong-un il 1° dicembre ha guidato l’esercitazione militare, che ha coinvolto più batterie di unità di artiglieria pesante di prima linea e che ha colpito cinque isole di confine definito «finti organi reazionari» di Seoul e di altre città, secondo la nordcoreana Korean Central News Agency, Kcna. «Se scoppiasse una guerra, un simile attacco dovrebbe essere inflitto alle forze della Corea del Sud per spezzare completamente la loro volontà» avrebbe detto il leader nordcoreano ripreso da Kcna.

L’esercitazione è stata fatta poche ore dopo che il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato all’unanimità una nuova risoluzione che impone nuove sanzioni sulla Corea del Nord a seguito del suo quinto test nucleare nello scorso mese di settembre. Vengono frenate le esportazioni di carbone, per il 60 per cento; vengono colpite anche quelle di rame, nichel, argento e zinco.
Anche la Corea del Sud, ha presentato proprie sanzioni contro Pyongyang, aumentando la black list di soggetti sospettati di coinvolgimento nel programma nucleare; così come intende fare il Giappone.