Carceri SPA

110

di Antonio Albanese RUSSIA – Mosca 27/11/2016. Gli uomini d’affari russi avranno la possibilità di portare parte della loro produzione nelle prigioni per sfruttare la manodopera dei detenuti. Secondo i funzionari, la nuova politica aiuterà i condannati ad adattarsi alla vita al di fuori del carcere, una volta scontata la pena.

Secondo quanto riporta Moscow Times, il vertice della camera di Commercio della Russia e il capo del servizio Penitenziario federale si sono incontrati nei giorni scorsi per firmare un accordo di cooperazione. L’ufficio stampa del servizio Penitenziario federale, ripreso da Interfax, ha detto che è in atto una fase di pianificazione congiunta per lo sviluppo di attività imprenditoriali sul territorio degli istituti di pena.

Il capo del Dipartimento Gennady Kornyenko ha detto durante la cerimonia che «gli accordi raggiunti saranno la base per un ulteriore consolidamento degli sforzi in materia di partenariato pubblico / privato, di creazione di posti di lavoro per i detenuti, e di aumento dell’efficienza economica del lavoro e favorirà il ritorno dei cittadini che si trovano in carcere ad una vita normale (…) La prospettiva di un tale progetto è l’impiego di detenuti; riceveranno un salario decente e una formazione professionale, la capacità di mantenere connessioni sociali utili, e di adattarsi alla vita dopo il loro rilascio», ha aggiunto Kornyenko.

Secondo il direttore del Dipartimento, un aspetto attraente per i clienti è anche il fatto che il servizio Penitenziario federale, come un produttore diretto, ha la capacità di abbassare il prezzo di vendita del prodotto, eliminando i costi di acquisto tramite intermediari.

«Nella collaborazione con il sistema penale, c’è un beneficio diretto per gli imprenditori (…) C’è la possibilità di essere l’unico appaltatore per l’approvvigionamento di stato. Ci sono un sacco di benefici economici reali per vedere acquisiti i propri prodotti tramite l’interazione con il sistema», ha detto Sergei Katyrin, presidente della camera di Commercio.
Nel frattempo, l’ufficio stampa del servizio Penitenziario federale ha in programma di informare gli imprenditori sulle opportunità fornite nell’ospitare la produzione all’interno delle sue strutture attraverso l’organizzazione e la partecipazione a convegni e mostre.