BALCANI. Skopie decide di completare il Corridoio 8

36

Interni

SLOVENIA
La delegazione parlamentare ha recepito le dimissioni del ministro dell’Ambiente e pianificazione territoriale Jure Leben, annunciate già alla fine di febbraio e dovute alle accuse di corruzione per un progetto ferroviario. Questi continuerà a portare avanti le sue funzioni fino alla nomina del nuovo ministro; secondo il presidente dell’Assemblea nazionale, Dejan Židan. Si tratta di una notizia in contraddizione con quella uscita in precedenza secondo cui Marian Sarac avrebbe tenuto l’interim.

CROAZIA
Il presidente del Partito Contadino Croato (HSS) Kreso Villach, e Mirando Mrsic dei Socialdemocratici (SDP) hanno concluso un accordo sulla creazione d’un gruppo parlamentare chiamato “Club HSS e dei Democratici”, attraverso il quale continueranno la cooperazione e proporranno misure concrete per il bene della Croazia. Villach sostiene che questo è un messaggio per la coalizione di Amsterdam, che mira a raccogliere tutte le forze progressiste europee.

BOSNIA
Secondo l’ordine della Procura della Repubblica, i membri della State Investigation and Protection Agency (SIPA) hanno arrestato Suvara Dusko, sospettato di crimini di guerra contro i civili bosgnacchi a Glamoč nel 1992. Nel municipio di Sarajevo si sono riuniti ex detenuti, familiari di vittime di guerra, studenti provenienti da numerose facoltà di Sarajevo e numerosi cittadini per seguire la pronuncia della sentenza del tribunale dell’Aja verso Radovan Karadzic, ex presidente della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina, condannato all’ergastolo dopo un suo appello che lo vedeva condannato a quarant’anni di carcere per gli stessi crimini.

KOSOVO
Il primo Ministro del Kosovo Ramush Haradinaj, intervenuto al summit sullo Stato di diritto, ha affermato che nessuno è al di sopra della legge e che il Kosovo ha la capacità e il coraggio di trattare casi giuridici complessi. Il primo Ministro ha pubblicato un post su Facebook sullo stesso argomento, rivendicando gli investimenti nel potenziamento delle forze di polizia, dei poteri di Pubblico Ministero e delle corti di giustizia.

ALBANIA
L’ex ministro dell’Istruzione, Lindita Nikolla, presente nella colonna “Opinione” di News 24 ha affermato che le violente proteste dell’opposizione stanno influenzando l’immagine del paese sulla scena internazionale. Ha dunque rifiutato i parallelismi tra l’opposizione e l’odierna protesta studentesca, presentando il nuovo il “Patto per l’Università” come il frutto del dialogo costruttivo e qualitativo tra studenti e governo; opposto alle manifestazioni violente. Intervistato sul nuovo ministro della Pubblica Istruzione, Besa Shahini, Nikolla ha espresso nei suoi confronti stima e fiducia.

MACEDONIA DEL NORD
La strada regionale Delchevo-Zvegor in fase di ricostruzione, sarà completata quest’anno secondo il governo. Il ministro dei Trasporti e delle comunicazioni Goran Sugareski, ha ricordato l’importanza del momento, perché la strada è parte del percorso del Corridoio 8, che collega Macedonia e Bulgaria. La ricostruzione della strada Delchevo-Zvegor riguarda cinque chilometri, ed è inserita in un pacchetto di progetti attuati attraverso la Banca mondiale, di cui fanno anche parte altri 11 km di strade. Il budget totale per questi progetti è vicino ai 3,3 milioni di euro. L’avanzamento dei diritti e la fornitura di migliori condizioni per le persone con disabilità è una priorità del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Con la nuova legge sulla protezione sociale si introducono, per le persone con disabilità, l’assistenza personale e il servizio di assistenza domiciliare. Il diritto alla disabilità è esteso alle persone con disabilità intellettiva, mentre il risarcimento per il salario part-time per un genitore che detiene un figlio con disabilità aumenta al 50 per cento del salario netto medio. A sostegno delle famiglie biologiche con bambini con disabilità, l’ammontare dell’importo determinato del diritto a un’indennità speciale è aumentato del 15 per cento. È introdotta anche la cosiddetta quota fissa per il genitore, che si è preso cura di un bambino con disabilità fino ai 26 anni senza averlo inserito in un’istituzione, disoccupato o che non usufruisce il diritto alla pensione fino ai 64 anni maschili o 62 femminili.

 

Esteri

SERBIA
Il progetto “Sostegno all’inclusione attiva dell’Unione europea dei giovani”, prevede nuove opportunità di lavoro per i giovani in Serbia pari a 4,7 milioni di euro. La notizia è stata confermata dal ministro del Lavoro, e dell’occupazione Zoran Djordjevic. Il progetto nei prossimi due anni sarà attuato in più di 35 comuni e città, con borse di studio assegnate ad organizzazioni nazionali e locali, al fine di permettere ai giovani di impegnarsi più attivamente nel mercato del lavoro o per avviare un’attività in proprio. UE e governo serbo concederanno la somma tramite 24 progetti rivolti ai giovani, con ulteriori 600.000 euro previsti per l’assistenza tecnica ai ministeri.

 

Economia

SLOVENIA
L’Assemblea nazionale ha ribadito l’emendamento alla legge esecutiva sul bilancio dello Stato. Il riesame è richiesto dal Consiglio di Stato, che non è d’accordo con i fondi modesti disposti per i comuni.

CROAZIA
Le attrezzature per un valore di circa 100.000 kune, donate dal demanio alla facoltà di Scienze agrarie dell’Università di Zagabria per la produzione di cannabis, sono state sequestrate in un’operazione di polizia, e a causa della burocrazia, sono rimaste nel magazzino della facoltà ma gli studenti non possono usarle. Questi hanno chiesto il permesso al ministero della Salute, ma non è stata ancora ricevuta risposta; così il ministro Milan Kujundzic ha ricordato l’importanza dell’uso medico della cannabis, auspicando di risolverne il problema della sicurezza nella coltivazione.

MONTENEGRO
Il presidente del gruppo Atlas sostiene di aver dato al presidente Djukanovic preziosi dipinti d’arte, oltre al denaro consegnato direttamente a lui o alle guardie del corpo. Knezevic ha rivelato in un’intervista a “Vijesti”, dell’esistenza d’un video in cui il presidente riceve da lui una borsa sportiva piena di soldi. Djukanovic ha negato ieri tutte le affermazioni. Sempre dal Montenegro arriva la notizia che il paniere minimo di beni di consumo a febbraio è di 639 euro. Questo si riferisce ai consumi delle famiglie, che comprende prodotti alimentari, servizi e altri beni, consentendo il mantenimento della vita e delle capacità lavorative ai membri della famiglia. Il paniere minimo consumatore è in conformità con le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della USDA Food Guide 2010. Per calcolare la spesa minima relativa sono utilizzati i prezzi medi dei beni nel mese corrente e la quantità mensile in chilogrammi per una famiglia di quattro persone. Per calcolare il valore del paniere di prodotti non alimentari e servizi, sono invece utilizzati gli indici dei prezzi al consumo (CPI).

KOSOVO
Il ministero del Commercio e dell’industria Endrit Shala, attraverso l’Agenzia per la promozione degli investimenti e delle imprese del Kosovo, ha organizzato una conferenza informativa sul lancio del programma di sovvenzioni compatibili, finanziato dalla Banca mondiale, il quale mira a co-finanziare le micro, le piccole e medie imprese insieme alle associazioni commerciali nei settori della standardizzazione/certificazione dei prodotti e nei servizi di sviluppo del business.

ALBANIA
Attraverso un post su Facebook, la deputata del Partito Democratico d’Albania Jorida Tabaku ha denunciato la pressione fiscale eccessiva, riferendosi in particolare alla tassa di proprietà. Ha infatti riferito d’aver analizzato i dati d’un’azienda nella città di Elbasan che le ha mostrato i pagamenti della tassa di proprietà. Nel 2019 questa ha pagato circa 5000 lek in più rispetto a un anno fa. Questa piccola impresa familiare ha sede ad Elbasan, una delle città più povere del paese. La tassa è stata fortemente voluta da Edi Rama in ottemperanza al percorso europeo per l’Albania.

Redazione