L’Avana ospita il World Wind Energy

10

CUBA – L’Avana 4/5/13. Dal 3 al 5 giugno prossimopresso il Palazzo dei Congressi dell’Avana si svolgerà la World Wind Energy Conference 2013, XII Conferenza mondiale sull’energia eolica ed Esposizione di Fonti Rinnovabili di Energia. 

L’evento è organizzato dall’Associazione Mondiale dell’Energia Eolica (WWEA), dal Centro studi sulle Tecnologie Energetiche Rinnovabili (CETER) dell’Istituto Superiore Politecnico José A. Echeverría (CUJAE), dal Ministero dell’industria Basica di Cuba (MINBAS), dall’Associazione Latinoamericana di Energia Eolica (LAWEA) e dalla Società Cubana per la Promozione delle Fonti Rinnovabili di Energia e il Rispetto Ambientale (CUBASOLAR), sarà presieduto da Ho Dexin, presidente del WWEA, dal Prof. Dr. Conrado Bruno, direttore del CETER e da Fernando Tejeda, presidente del LAWEA e sarà sostenuto dal governo e dalle principali istituzioni cubane competenti in materia di energia rinnovabile. Esso è dedicato al confronto e alla discussione sullo stato attuale delle fonti energetiche rinnovabili in generale e dell’eolico in particolare ed alla presentazione delle più recenti tecnologie utili allo sfruttamento di tali risorse. Il WWEC 2013 pone al centro del suo interesse proprio la regione dei Caraibi e dell’America Centrale e per questo motivo è intitolato “Aprendo le Porte ai Venti Caraibici”.

La Conferenza approfondirà tredici macro-temi di fondamentale importanzaper l’ulteriore espansione delle rinnovabili nell’area centroamericana, e non solo, quali: politiche regionali, nazionali e locali, barriere e incentivi; ambiti e programmi internazionali; potenza comunitaria (Community Power), alleviamento della povertà e altre strategie per ottimizzare i benefici sociali dell’energia eolica e delle altre fonti di energia rinnovabile; piani locali e regionali per un 100% di rifornimento da fonti di energia rinnovabile; formazione delle risorse umane, istruzione ed educazione; generazione di energia decentrata e distribuita; tecnologia delle turbine eoliche, sistemi e componenti; valutazione e previsione delle risorse eoliche; pianificazione di parchi eolici; parchi eolici in condizioni climatiche estreme; fornitura di energia per le comunità in zone rurali; sistemi ibridi, sistemi isolati e accumulazione; finanziamento: capitale proprio, prestiti e altre misure compresi i fondi internazionali come il MDL, Green Climate, globale FIT, ecc. 

Tra gli obiettivi della Conferenza caraibica c’è soprattutto quello di sostenere lo sviluppo di strategie governative e commerciali integrate tra i paesi, al fine di poter meglio sfruttare le grandi potenzialità dell’energia eolica e delle altre fonti di energia rinnovabile che la regione offre. A tal proposito i dibattiti e le discussioni tra i protagonisti saranno incentrati sull’utilità dei nuovi meccanismi di finanziamento, nazionali ed internazionali, per dare maggiore slancio agli investimenti nell’eolico e nelle rinnovabili, sull’opportunità di politiche comuni transnazionali in materia di FER e sulla necessità di formare risorse umane che possano operare con competenza e capacità nel settore delle energie pulite.L’evento, inoltre, fornirà l’occasione per presentare i risultati delle ultime ricerche nel settore delle rinnovabili e per discutere delle stesse, riservando ampio spazio a  tutti i convenuti per interventi, proposte e commenti.

Il WWEC 2013 sarà “affiancato” anche da una fiera commerciale nella quale verranno esposti prototipi delle nuove tecnologie ed alla quale prenderanno parte fornitori, produttori e rappresentanti dell’industria energetica rinnovabile, nonché agenzie specializzate nel finanziamento di progetti nel settore. 

La Conferenza rappresenterà un’occasione per fare il punto sui progressi raggiunti a livello mondiale in materia di sfruttamento dell’energia eolica, solare, idraulica, oceanica, geotermica, da biomassa, etc., e per fissare futuri impegni e traguardi. Anche per tale motivo parteciperanno all’evento esimi rappresentanti di organizzazioni ed associazioni, particolarmente sensibili  rispetto al tema della sostenibilità, oltre ai dirigenti di importanti imprese ed istituzioni di tutto il mondo, interessati agli aspetti economici e a quelli  scientifici connessi allo stesso tema.

Non è un caso che la Conferenza sia stata organizzata per la prima volta nel centroamerica. In questa regione si registra un primo, seppur limitato, sviluppo dell’energia eolica allo scopo di diminuire le importazioni di petrolio e suoi derivati, dalla cui combustione si ottiene ancora il 97% della produzione energetica della regione, con conseguenze sociali, economiche ed ambientali devastanti. L’area, infatti, è sempre più interessata da cambiamenti climatici, incremento del livello del mare, uragani, alluvioni, progressiva riduzione delle scogliere coralline, fenomeni che impattano in maniera negativa sulle già fragili economie locali. Ciononostante le condizioni geografico-ambientali sono ideali per lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili e dunque la Conferenza offre un’importante opportunità ad imprenditori ed investitori per conoscere, comprendere ed accedere a questo mercato emergente.

In particolare Cuba ha individuato nell’energia eolica un’alternativa energetica importante per ribilanciare la matrice energetica ed appare perciò particolarmente attrattiva per gli investimenti in impianti di energia rinnovabile. Lo stato caraibico negli ultimi anni ha registrato un incremento significativo di energia prodotta dal vento, istallando tre parchi eolici ed elaborando la mappa eolica del paese, inoltre possiede le risorse umane ed industriali in grado di coprire il proprio fabbisogno e sostenere lo sviluppo dell’intera area.